Coronavirus, Wärtsilä: dipendenti in cassa integrazione

Siglato l' accordo tra Wärtsilä Italia e la RSU. Bochicchio: "Chi resterà in produzione lavorerà in condizioni di massima sicurezza possibile, chi starà a casa in questa fase vedrà l’applicazione di tutte le misure previste dagli istituti contrattuali e la Cassa Integrazione"

È stato siglato ieri pomeriggio un accordo, tra Wärtsilä Italia e la RSU, che disciplina il sistema di lavoro delle prossime due settimane nello stabilimento di San Dorligo della Valle, sito che resterà operativo. L’accordo deriva da un approfondito lavoro di analisi, di gestione logistica e di lavoro di squadra con i rappresentanti dei lavoratori, che ha portato alla definizione di misure condivise che cercheranno di tutelare al meglio sia la sicurezza e la salute dei dipendenti, che la continuità operativa dello stabilimento.

A partire da lunedì la produzione verrà riorganizzata mantenendo attive le fasi lavorative necessarie in questo momento e garantendo che il personale non debba lavorare a stretto contatto fisico. Le persone non occupate in officina che, a seguito della riorganizzazione temporanea, non saranno operative, resteranno a casa e avranno accesso alla Cassa Integrazione Ordinaria. I dipendenti che già hanno aderito al sistema di lavoro in smartworking continueranno invece a lavorare utilizzando le stesse procedure.

“L’accordo siglato questo pomeriggio” - ha dichiarato Andrea Bochicchio, Presidente e Amministatore Delegato di Wärtsilä Italia SpA - “è frutto di un grande lavoro di squadra e ci permette di raggiungere numerosi obiettivi: chi resterà in produzione lavorerà in condizioni di massima sicurezza possibile, chi starà a casa in questa fase vedrà l’applicazione di tutte le misure previste dagli istituti contrattuali e la Cassa Integrazione. È un grande risultato essere riusciti a modificare l’assetto produttivo secondo un piano di emergenza in così poco tempo, con un supporto fattivo della RSU. Ringrazio inoltre per l’impegno e la serietà professata da tutto il personale Service presente nelle sedi di Trieste, Genova, Taranto e Napoli che continueranno ad assolvere gli impegni presi con i nostri clienti nel rispetto delle ultime indicazioni in tema di sicurezza. Wärtsilä Italia non si ferma!”

I Coordinatori sindacali aziendali di FIM-FIOM-UILM di Wärtsilä Italia di Trieste Fabio Kanidisek, Roberto Felluga e Giacomo Viola esprimono grande soddisfazione per l’accordo raggiunto: “abbiamo lavorato in questi giorni assieme all’azienda per trovare le migliori soluzioni che riescano a tutelare per prima cosa la salute delle persone. Tutte le azioni, al tempo stesso, sono state valutate anche per garantire la continuità produttiva e permettere ai lavoratori e all’azienda di giungere preparati alla ripresa del “sistema Italia”. Il sistema operativo condiviso sarà in vigore in Wärtsilä Italia fino al 27 marzo, mentre i lavoratori in smart working potranno continuare con questa modalità fino al 3 aprile; i rappresentanti dei lavoratori continueranno a confrontarsi sulla situazione per valutare tutti gli elementi che potrebbero, nel tempo, richiedere integrazioni e modifiche all’attuale assetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento