Cronaca Isontino

Rischio virus in autunno, ok ai lavori per Terapie intensive e Pronto Soccorso nell'Isontino

Quattro stanze negli ospedali di Monfalcone e Gorizia verranno adeguate con l'installazione di nuovi impianti di ventilazione indipendenti. Soddisfazione da parte dell'assessore Riccardi

Gli ospedali di Monfalcone e di Gorizia preparano i rispettivi Pronto Soccorso e le Terapie Intensive all'eventualità che in autunno lo stato d'emergenza innescato dalla diffusione del CoViD-19 possa riacutizzarsi. Per farlo si è reso necessario l'adeguamento complessivo di quattro stanze dove installare un impianto di ventilazione così da far fronte "ad una nuova emergenza che imponga il ricovero di pazienti infetti". Secondo l'assessore regionale alla Sanità Riccardo Riccardi, la riemersione del problema legato al virus "è un evento imprevedibile" e la realizzazione dei lavori rappresenta "un indubbio vantaggio alla salute". 

Dall'Azienda Sanitaria Giuliano Isontina fanno sapere che per quanto riguarda la Terapia Intensiva di Monfalcone "non sarà necessario l’intervento ulteriore perché è già prevista la possibilità di ospitare al meglio un posto letto isolato per paziente COVID-19". Per quanto riguarda invece la Terapia Intensiva dell'ospedale del capoluogo isontino verrà stato approvato "in tempi rapidissimi" il progetto dedicato al posto letto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio virus in autunno, ok ai lavori per Terapie intensive e Pronto Soccorso nell'Isontino

TriestePrima è in caricamento