Cosolini: «2014 indiscutibilmente positivo per l'amministrazione. Buon anno Trieste!»

«Obiettivi del 2015: adozione del Piano Regolatore, dal Piano del commercio e quello dell'ambiente e dell'energia sostenibile, pedonalizzazioni». Al termine il Sindaco ha rivolto un sentito e sincero augurio di Buone Festività e Buon 2015 a tutti i cittadini!

«Oggi parliamo di un 2014 che credo sia di indiscutibile bilancio positivo della complessiva attività amministrativa, nonostante i momenti difficili che stiamo vivendo, e in cui abbiamo affrontato problematiche importanti di ordine economico e occupazionale trovando soluzioni e sbloccando situazioni anche complesse. E guardiamo ora al 2015 come l'anno degli investimenti, per portare nuovi posti di lavoro». Così il Sindaco nel corso della conferenza stampa di fine anno cui hanno partecipato gli assessori Andrea Dapretto, Antonella Grim, Umberto Laureni, Elena Marchigiani, Matteo Montesano, Paolo Tassinari, Roberto Treu e i consiglieri comunali Decarli e Marco Toncelli.

Il Sindaco Cosolini ha voluto tracciare un bilancio dell'anno che si avvia alla conclusione evidenziando alcuni obiettivi per il 2015. «L'Amministrazione comunale può da un lato promuovere strumenti che consentano all'economia di produrre e creare ricchezza e rimuovere ostacoli , dare un contributo al superamento della crisi oltre che essere presente in maniera forte fornendo servizi, obiettivi che ci siamo posti per risultati concreti: dall'adozione del Piano Regolatore che va verso l'approvazione, strumento attesissimo e di grande valore per la città, frutto di un processo di partecipazione attiva con le realtà coinvolte, dal Piano del commercio e quello dell'ambiente e dell'energia sostenibile, a testimonianza della messa in moto di investimenti caratterizzati da scelte precise, tutte rivolte a incrementare la qualità ambientale e della vita per i cittadini. Senza contare poi nel concreto altre attenzioni da parte dell'Amministrazione quali le pedonalizzazioni e l'importante accordo di programma per la rimozione delle antenne sull'abitato di Conconello. Puntando sempre al miglioramento della qualità dei servizi per i cittadini, grande successo hanno registrato le “casette dell'acqua” collocate in vari punti e la crescita della raccolta differenziata con analisi e dati approfonditi che saranno resi noti nella conferenza stampa in programma lunedì 29 (alle ore 11.00, nella Sala Giunta Municipale) con l'assessore Laureni e i vertici di AcegasApsAmga.

Cosolini ha fatto riferimento anche al recente sblocco del Porto Vecchio grazie all'approvazione dell'emendamento alla Legge di Stabilità presentato dal senatore Francesco Russo che postula la sdemanializzazione della quasi totalità dell’area (esclusi l’Adriaterminal, le banchine e l’immediata fascia di costa) e la sua assegnazione al patrimonio del Comune di Trieste con il contestuale spostamento del Punto Franco: “Sono novità importanti che danno una spallata all'immobilismo e che premiano un obiettivo a lungo perseguito dall'Amministrazione comunale che è riuscita a fare squadra assieme alla Regione con il senatore Russo ed Ettore Rosato, per lo sviluppo economico e l'attrazione di investimenti verso un'area-simbolo che ha una funzione storica per Trieste e, cogliendo una grande sfida, ne valorizzerà finalmente il suo forte legame con il mare.

Nel 2015 avverrà la consegna a questa Amministrazione, poi il Comune e l'Autorità Portuale dovranno progettare assieme il futuro di questa area. Altre aree, come il Silos, potranno creare investimenti e occupazione assieme all'avvio del recupero e della rivalorizzazione delle aree degradate come la caserma dismessa di via Rossetti per la quale si è appena concluso il procedimento amministrativo e che consentirà di realizzare un polo scolastico”. Il Sindaco ha poi parlato di un altro punto a favore realizzato nel 2014 con lo sblocco e la ripresa dei cantieri e delle opere pubbliche per 32 milioni e mezzo di opere in parte già cantierate e in parte in fase di avvio o in corso di appalti. “Non ho trovato situazioni di paragonabile intensità nel nostro Paese. Con l'assessore Dapretto nel mese di gennaio presenteremo il piano di interventi che interesseranno anche strade e marciapiedi. Molti interventi sono stati eseguiti nelle scuole per prevenire ed eliminare i rischi dell'amianto.

Le scuole avranno la priorità anche nel 2015. Ciò rappresenta un'assunzione di responsabilità – ha detto ancora Cosolini – anche nei confronti dell'edilizia di cui il sistema pubblico nel complesso ha necessità per dare un po' di ossigeno al mercato. Di recente  è stato anche approvato il regolamento di occupazione del suolo pubblico nella convinzione che possa favorire anche i piccoli cantieri con committenza privata”. Il Comune si è impegnato anche sul fronte dell'occupazione per quanto riguarda i Servizi Educativi: “E' un risultato notevole l'aver evitato l'estrema precarizzazione, grazie al concorso della Regione, e per potere mantenere alta la qualità dei servizi offerti soprattutto contro le esternalizzazioni”. Un altro punto di rilevanza toccato dal Sindaco ha riguardato la Ferriera di Servola: “Sono stati salvati posti di lavoro con la progressiva riconversione e saranno intensificati i contatti con Arvedi anche nel 2015 per mantenere questa linea di indirizzo, a dimostrazione che si può fare industria anche senza inquinare l'ambiente”. “Anche il turismo – ha aggiunto il Sindaco – è stato un fattore trainante di crescenti e interessanti novità nell'anno ancora in corso con una programmazione di grandi eventi per Trieste.

E il turismo rappresenta un capitolo su cui continueremo ad investire in quanto è veicolo di conoscenza delle bellezze e delle opportunità del nostro territorio. Già in gennaio ci saranno delle notizie importanti per la valorizzazione delle infrastrutture e per dare stabilità alla vocazione turistica della città: sarà l'occasione per presentare una 'piattaforma dedicata'”. Infine, sempre nell'ambito della vocazione internazionale di Trieste, in particolare ha sottolineato la necessità di rafforzare gli importanti stretti legami con l'Austria (Vienna e Graz), la Slovenia (Lubiana) e la Croazia, ma anche con altre città europee, come Monaco di Baviera, dal punto di vista turistico, culturale ed economico, per la 'ricostruzione del territorio',  anche grazie al Gect (Gruppo europeo di cooperazione territoriale)”.

Al termine il Sindaco ha rivolto un sentito e sincero augurio di Buone Festività e Buon 2015 a tutti i cittadini!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

  • Ridotto sul lastrico dopo la separazione: sempre più padri "rovinati" dagli alimenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento