rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Anticorruzione e trasparenza: fitto programma di corsi per i dipendenti della Pubblica Amministrazione

Significativo lo spazio dedicato dal Comune di Trieste ai temi delle nuove normative su anticorruzione, trasparenza e codici di comportamento. Il sindaco Cosolini: «Ottimi i risultati raggiunti dalla nostra Amministrazione grazie al metodo di lavoro trasparente e rigoroso con il quale quotidianamente gestiamo la cosa pubblica

Si sta concludendo nell'ambito del Comune di Trieste un fitto programma annuale di corsi di formazione inerenti il delicato e, anche alla luce delle nuove disposizioni nazionali in materia, fondamentale ambito delle normative anticorruzione, dei Codici di comportamento e delle connesse responsabilità sussistenti nella Pubblica Amministrazione. Va ricordato che già nel corso del 2014 il Comune aveva iniziato una prima rilevante attività formativa su questa materia, tesa a sensibilizzare in primo luogo i dirigenti e i quadri intermedi dell’Ente, tramite incontri svolti innanzitutto sul tema dei Codici di comportamento, grazie alla docenza di una formatrice interna e con la partecipazione di circa 200 dipendenti.

Contemporaneamente venivano organizzati anche alcuni incontri formativi inerenti l’introduzione della normativa anticorruzione, con la docenza a titolo gratuito del dott. Giorgio Pani, esperto del settore anche in quanto alto ufficiale in quiescenza della Guardia di Finanza; incontri che avevano coinvolto 180 comunali tra posizioni apicali e dipendenti particolarmente interessati all’argomento in virtù delle specifiche sedi e uffici di lavoro e delle mansioni svolte. Ancora, verso la fine del 2014, veniva realizzato un ulteriore percorso formativo, rivolto sempre alle figure apicali dell’Ente, sull'insieme delle novità normative per le Pubbliche Amministrazioni, tra le quali trovavano nuovamente ampio spazio la normativa anticorruzione e sulla trasparenza; stavolta con il coinvolgimento di circa 100 dipendenti.

Da queste premesse si è passati nel corso del 2015 a capillarizzare la diffusione dei corsi su queste ormai imprescindibili materie fino a raggiungere la totalità dei dipendenti dell’Ente. Ancora il dottor Pani, e sempre a titolo gratuito, ha finora erogato, durante quest'anno, numerose edizioni del corso generale su "Normativa anticorruzione, codici di comportamento e connesse responsabilità”, comprensivo dei diversi aspetti, con il coinvolgimento finora di 650 dipendenti. Va sottolineato che l'insieme dei corsi suddetti ha visto finora la presenza in aula di 1180 dipendenti comunali. E non finisce qui visto che proprio in questi ultimi giorni ha avuto inoltre inizio un percorso specifico, stavolta con formatori interni all’Ente, più particolarmente mirato al rischio corruzione nell’ambito degli appalti, suddiviso in vari moduli a seconda del lavoro svolto dai diversi dipendenti interessati.

Tali attività proseguiranno poi nel corso del 2016 per coinvolgere ancora altri dipendenti del Municipio, in ottemperanza a quanto disposto dalla normativa vigente in materia che prevede l'obbligo di tale formazione per tutto il personale dell'Ente. A conclusione dell'affollato ciclo di lezioni tenute da Giorgio Pani, lo stesso Sindaco Roberto Cosolini ha voluto personalmente recarsi nella sede di svolgimento del corso, alla Sala Incontri del Civico Museo di Storia Naturale di via dei Tominz, innanzitutto per pubblicamente ringraziare il prestigioso docente per la grande disponibilità dimostrata e quindi, con l'occasione, per rimarcare il grande lavoro che l'Amministrazione Comunale di Trieste ha svolto in questi anni sulle tematiche, sempre più attuali, dell'anticorruzione nel settore pubblico.

«Il nostro Comune - ha detto Cosolini - si sta dimostrando a tutti i livelli, e in rapporto all'intero Paese, come un'ottima amministrazione. Ma questo è un risultato che abbiamo raggiunto grazie al metodo di lavoro trasparente e rigoroso con il quale quotidianamente gestiamo la cosa pubblica e ci mettiamo al servizio dei cittadini. Il Comune di Trieste, infatti, non a caso è riuscito a collocarsi in testa a diverse classifiche nazionali, come per esempio nelle graduatorie per l'investimento sul sociale o tra le cosiddette “Smart Cities”, anche per le numerose facilitazioni tecnologiche che abbiamo recentemente introdotto a favore dei cittadini».

«Una posizione meritata - ha sottolineato il Sindaco - guadagnata grazie all'efficienza, alla professionalità e alla trasparenza con le quali ogni giorno viene portato avanti il nostro lavoro, nel pieno rispetto delle regole». «In questo quadro - ha concluso Cosolini rivolgendosi ai dipendenti - anche il percorso formativo sull'Anticorruzione è un'occasione importante e utile perché vuole dare a voi tutti degli ulteriori strumenti atti a favorire la continuità di questo percorso virtuoso del nostro Ente, che in questi anni, anche nell'affrontare alcuni casi singoli, ha sempre saputo mantenere l'immagine concreta di una amministrazione sana e onesta». «Ed è bene dotarsi in tal senso di strumenti sempre più utili, anche ai fini di un'opportuna autotutela, in vista delle sfide molto impegnative che ci stanno aspettando nel momento in cui in città - ha osservato infine il Sindaco - stanno ripartendo grandi investimenti per cui il vostro qualificato impegno sarà ancora più necessario».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anticorruzione e trasparenza: fitto programma di corsi per i dipendenti della Pubblica Amministrazione

TriestePrima è in caricamento