menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosolini: Lavorare tutti assieme per Garantire un Futuro Produttivo e Pulito all'Area di Servola

Pubblichiamo una dichiarazione del Sindaco Roberto Cosolini, rilasciata al termine del tavolo di lavoro sulla ferriera di Servola, conclusosi da poco nel Palazzo della Regione. Dopo che l'accordo che abbiamo favorito tra Lucchini ed Elettra ha...

Pubblichiamo una dichiarazione del Sindaco Roberto Cosolini, rilasciata al termine del tavolo di lavoro sulla ferriera di Servola, conclusosi da poco nel Palazzo della Regione.

Dopo che l'accordo che abbiamo favorito tra Lucchini ed Elettra ha scongiurato il rischio che quasi mille persone potessero rimanere nel giro di qualche settimana senza lavoro, è giunto il momento di lavorare tutti assieme - senza divisioni e polemiche fin troppo viste in passato - per assicurare un futuro produttivo e "pulito" all'area di Servola.

Un futuro, cioè, in grado di garantire buona occupazione e un impatto ambientale non più insostenibile come quello attuale. Poiché sono questi gli obbiettivi che stanno alla base del protocollo d'intesa presentato oggi e che impegnerà le istituzioni pubbliche le rappresentanze sindacali ed imprenditoriali, siamo ad un buon punto di partenza.

Risolvere il problema non è facile, ma è indispensabile farlo rapidamente sia per i lavoratori sia per i cittadini, dei rioni vicini allo stabilimento che hanno patito fin troppo. "La Lucchini, dovrà per intanto, in questa fase di transizione," dichiara il Sindaco "realizzare rapidamente l'interventi necessari al miglioramento della sicurezza e dell'ambiente impegnando parte delle risorse nel piano di consolidamento in via di asseverazione."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento