Cronaca

Cosolini: «Da maggio tutte strutture della riviera di Barcola operative»

Tra gli interventi c'è il ripristino delle scalette, delle docce e dei servizi igienici dei Topolini, la pulizia dagli imbrattamenti vandalici, con ritinteggiatura degli spogliatoi dei Topolini stessi

«Abbiamo avviato i lavori affinché, già dal mese di maggio, tutte strutture della riviera di Barcola, siano puntualmente pronte, efficienti e fruibili per la stagione primaverile-estiva». La conferma viene del sindaco Roberto Cosolini che, con gli assessori ai Lavori pubblici Andrea Dapretto e alle Attività economiche e Sport Edi Kraus, assieme a tecnici e funzionari di Comune e Global Service, ha effettuato oggi (martedì 3 marzo) un sopralluogo sul lungomare di Barcola, nelle zone della pineta e dei “Topolini”.

L'amministrazione comunale non perde tempo e già ai primi di marzo  mettere in atto quindi tutti quegli interventi necessari a ripristinare la completa funzionalità e a migliorare i servizi lungo la riviera barcolana, una delle zone più apprezzate dai triestini e dagli amanti della tintarella, già ben presenti anche oggi, vista la bella giornata di sole.

Tra gli interventi -ha spiegato l'assessore ai Lavori pubblici Andrea Depretto- c'è il ripristino delle scalette, delle docce e dei servizi igienici dei Topolini, la pulizia dagli imbrattamenti vandalici, con ritinteggiatura  degli spogliatoi  dei Topolini stessi, nonché la 2015_04109 stampa-2rimessa a posto della rampa per i disabili. Per quanto riguarda la zona della pineta -ha aggiunto ancora Dapretto- sarà anche intensificata la cura del verde, verranno riaperti i servizi igienici e saranno ricollocati i passaggi di accesso a mare. Inoltre -ha detto l'assessore Dapretto- abbiamo avviato anche un percorso per riqualificare e migliorare gli spazi dei tre concessionari delle zone ristoro che operano all'interno della pineta.

Tra le novità -ha aggiunto l'assessore alle Attività economiche e Sport Edi Kraus- anche l'apertura di un bar nei Topolini, che potrà diventare un ulteriore punto di attrazione. E, dopo un percorso avviato due anni fa -ha ribadito infine Kraus- siamo arrivati a regolamentare sia l'attività dei venditori ambulanti, che non andranno a disturbare i bagnanti, sia l'eccessivo proliferare di manifestazioni estive a Barcola, a beneficio anche della vivibilità della zona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosolini: «Da maggio tutte strutture della riviera di Barcola operative»
TriestePrima è in caricamento