Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Cancellazione di Trieste dagli scali di Costa Crociere, Bucci: «Necessaria una "task force" per dare un segnale positivo»

«Collaborare tra realtà istituzionali per risolvere il problema e fornire infrastrutture adeguate»

«Non c'è traccia di Trieste nella programmazione di Costa Crociere per il 2018. Tutto fa pensare che per mancanza di ormeggio, le crociere di questa importante Compagnia marittima non sbarcheranno più miriadi di turisti nella nostra città».
Lo ha annunciato l'assessore comunale al Turismo, e Promozione del territorio, Sviluppo Economico, Maurizio Bucci, non nascondendo grande preoccupazione, nel corso di una conferenza stampa sul tema e allo scopo di lanciare un messaggio: «Per non perdere questa importante opportunità turistico-economica per una città legata al mare come Trieste, considerato che la programmazione del calendario dei porti toccati dalla Costa Crociere viaggia con anticipo, l'unica soluzione che il Comune, scendendo in campo tramite il mio assessorato come soggetto proponente, ritiene percorribile, è dare un segnale positivo creando una 'task force' dedicata alla soluzione della questione. E formata oltre che dal Comune, da Trieste Terminal Passeggeri e Autorità Portuale, dei quali Zeno D'Agostino è Presidente, la Regione Friuli Venezia Giulia con la Presidente Serracchiani – la quale aveva già stipulato un accordo per il comparto dei Cruise, e che potrebbe nominare a tale scopo un referente - ha detto Bucci -».

«È necessario unire e collaborare tra realtà istituzionali coinvolte nell'ipotetica soluzione del problema per conoscere gli orientamenti della Compagnia e dare loro risposte, fornendo infrastrutture adeguate, a cominciare dall'allungamento del molo che comporterebbe poca spesa visto che esiste già la 'zattera' e non è necessario cambiare Piano Regolatore. Soluzioni che si trovano soltanto riunendoci tutti attorno a un tavolo di concertazione per recarci poi a Genova dalla Compagnia con risposte concrete».

«Il Comune di Trieste – ha aggiunto l'assessore Bucci – ha tutto l'interesse a riproporsi al mercato dei Cruises, a tal fine a settembre saremo ad Amburgo per la più importante fiera cruise internazionale. Il prossimo anno arriveranno a Trieste anche due nuovi navi la Mein Schiff 2 della Tui Cruises (tedesca) e la Horizon della Pullmantur (spagnola). A novembre c'è grande attesa e sono già partiti i preparativi per l'arrivo della Sea Side della Compagnia MSC».
«Delicata poi anche la questione legata allo sbarco di crocieristi della Costa in occasione della Barcolana, l'1 e l'8 ottobre, due date già programmate dalla Compagnia, ma che probabilmente 'salteranno' per ragioni logistiche e per le nuove normative di sicurezza connesse alla manifestazione velica. La radice del Molo VII sarebbe stata un'alternativa di ormeggio utilizzabile ma oggi non è più possibile”.
«In definita – ha concluso Bucci – faccio appello ai Presidenti Serracchiani e Zeno D'Agostino per dare peso all'intera operazione invitandoli ad unirci e a condividere un ragionevole percorso che ci consenta di trovare assieme soluzioni efficaci per garantire la permanenza della Costa Crociere a Trieste».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cancellazione di Trieste dagli scali di Costa Crociere, Bucci: «Necessaria una "task force" per dare un segnale positivo»

TriestePrima è in caricamento