"Situazione grave, non bastano gli alberi di Natale": il Pd chiede maggiore impegno a Dipiazza

"Non chiede spiegazioni alla Regione sulla gestione delle case di riposo, non invita nemmeno la cittadinanza a evitare assembramenti", così la segretaria provinciale Laura Famulari

L'ultimo bollettino per quanto riguarda la città di Trieste parla di decine di nuovi contagiati e poco meno del 50 per cento del numero di decessi (20, cifra record ndr) registrati in Friuli Venezia Giulia oggi 10 novembre. Eppure, secondo la segretaria provinciale del Partito democratico Laura Famulari, il sindaco Roberto Dipiazza e la sua giunta non sarebbero toccati dalla situazione. "Non chiede spiegazioni alla Regione sulla gestione delle case di riposo, non invita nemmeno la cittadinanza a evitare assembramenti".

Se Udine ha dichiarato lo stato di preallarme Covid, per la dem "a Trieste non si muove foglia". Per questo motivo, la Famulari ha lanciato un appello: "Chiediamo a Dipiazza di fare un passo in aiuto dei medici di famiglia e della salute pubblica: si metta a disposizione di Asugi e, qualora serva, offra le palestre o altre strutture comunali da individuare per fare i tamponi in luoghi di grande capienza che garantiscano massima sicurezza”.

Il forte rischio che il Friuli Venezia Giulia possa finire nella zona arancione è il grande tormentone delle ultime ore. A fronte della progressione dei contagi, però, secondo il Partito democratico la giunta non può far finta di ignorare la situazione. “Con quanto sta accadendo in città sul fronte sanitario, Dipiazza e i suoi non possono limitarsi a guardare le lucine degli alberi di Natale”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Individuare i primi segnali di una polmonite con il saturimetro: come funziona e i migliori modelli

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

  • Famiglia "picchiatrice" entra in casa di una coppia e la pesta a sangue: quattro arresti

Torna su
TriestePrima è in caricamento