Il commento

Fedriga: "L'obbiettivo è abbandonare il Green pass se la situazione migliora"

Sui decessi in Fvg: “Facciamo moltissimi test e quindi certifichiamo molte più morti per Covid rispetto ad altri". Sull'eventuale quarta dose solo a immunodepressi e fragili: “la Regione è pronta, come eravamo pronti prima del tempo a somministrare la terza dose”

“Le Regioni e il Governo non sono innamorati del green pass a prescindere, Il nostro obbiettivo è superarlo se la situazione continuerà a migliorare. Mi sembra surreale un racconto fatto per speculazione politica in cui si dice che le regioni non vorranno più lasciare il green pass perché è uno strumento di controllo sui cittadini”. Lo ha dichiarato il presidente del Fvg Massimiliano Fedriga a margine di una conferenza stampa, riportando alcuni dati sulla pandemia.

Riguardo al tema dell’alta incidenza di decessi in regione il presidente ha riportato quanto spiegato dal professor Barbone: “Il Fvg fa moltissimi test e quindi certifichiamo molte più morti per Covid rispetto ad altri. Tuttavia i numeri delle ospedalizzazioni e terapie intensive sono confortanti, vanno verso una diminuzione ed è la testimonianza del fatto che il vaccino sta funzionando molto bene. L’anno scorso era tutto chiuso, con una mobilità di fatto bloccata, e abbiamo avuto circa il doppio delle ospedalizzazioni e delle terapie intensive. Con variante più contagiosa e un vaccino che ci ha protetto siamo riusciti a tenere sotto controllo la pandemia negli ospedali”.

Per quanto riguarda l’eventuale somministrazione della quarta dose solo a immunodepressi e fragili, Fedriga dichiara che “la Regione è pronta, come eravamo pronti prima del tempo a somministrare la terza dose”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fedriga: "L'obbiettivo è abbandonare il Green pass se la situazione migliora"
TriestePrima è in caricamento