Cronaca Via dell'Orologio

Covid, Fedriga: "Importante resistere fino all'arrivo dei vaccini"

I contagi sono sempre in moderato calo ma ancora preoccupano i ricoveri e le terapie intensive: "Con questi numeri non possiamo reggere una terza ondata quando necessiteremo personale medico per le vaccinazioni a metà gennaio. Già partite le indagini per le adesioni"

“I ricoveri in terapia intensiva e negli altri reparti sono ancora molto alti anche se inferiori alla media nazionale, quindi non possiamo correre il rischio di innescare una terza ondata proprio quando il personale sanitario dovrebbe occuparsi di somministrare i vaccini” lo ha dichiarato il presidente della Regione Massimiliano Fedriga durante il punto stampa settimanale sulla situazione sanitaria. 

Un dato, quello dei ricoveri, che si attesta intorno al 35% di occupazione per le terapie intensive e intorno al 50% per gli altri reparti. La raccomandazione di Fedriga, ora, è quella di rispettare le arcinote norme sanitarie e, in particolare, evitare pranzi di Natale o festeggiamenti che riuniscano due o più nuclei familiari in una stessa casa che, è stato ribadito, “è il luogo dove più facilmente ci si contagia”. 

“Con grande fatica – ha poi spiegato il governatore - siamo riusciti ad affrontare questa seconda ondata perché siamo partiti da un tasso di ricoveri pari a zero a fine estate, se dovesse iniziare un'altra ondata allo stato attuale nessun sistema sanitario potrebbe reggere. Dobbiamo continuare questa battaglia di comunità e resistere durante le feste, tenendo anche conto che il vaccino sarà disponibile nella prima metà di gennaio. Se con le prime dosi riusciremo a proteggere case di riposo e ospedali avremo risolto il 50% dei problemi”.

Il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardi ha poi fornito alcuni dati che testimoniano una progressiva anche se lenta diminuzione dei contagi, specificando che in Fvg il numero dei tamponi effettuati (tenendo conto della popolazione) è tra i più alti in Italia. In particolare, scende la percentuale di tamponi positivi sul totale, a fronte di una sempre maggiore capacità di effettuare tamponi molecolari. Anche l'indice Rt è fortunatamente ancora inferiore a 1, si attesta infatti sullo 0,97 contro l'1,09 di due settimane fa.

Per quanto riguarda i vaccini il Governatore ha annunciato che “sono in arrivo per il Fvg 56mila dosi di vaccino, sufficienti a difendere ospedali e case di riposo, e mi auguro che l'adesione sia del 100%. Per questo stiamo conducendo un'indagine in Fvg per vedere quanti sono effettivamente disposti ad aderire”. Per quanto riguarda le possibili future restrizioni regionali per eventualmente inasprire le misure governative Fedriga non si pronuncia: "Stiamo ancora aspettando di capire quali sono le effettive intenzioni del Governo, in base a quelle decideremo come muoverci"
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Fedriga: "Importante resistere fino all'arrivo dei vaccini"

TriestePrima è in caricamento