Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Metà Fvg arancione da venerdì, Trieste nel weekend: cosa cambia dal 5 marzo

L'ufficializzazione avverrà nella mattina del 3 marzo ma Fedriga e Riccardi appaiono intenzionati a bloccare l'avanzata del Covid attraverso alcune misure stringenti anche nel campo della scuola. Medie e superiori in Dad da lunedì 8 marzo

L'ufficializzazione arriverà soltanto dopo le 11:30 di domani 3 marzo ma la giunta regionale non sembra intenzionata a retrocedere nell'imporre una frenata al Covid e alle sue varianti. Sulla base dei dati relativi all'ultima settimana (e soprattutto per quanto riguarda i territori di Udine e Gorizia ndr), Fedriga e Riccardi appaiono sempre più convinti di stoppare la presenza delle scuole medie e superiori, e andare in direzione di una colorazione arancione per il Friuli e il Goriziano (già a partire da venerdì per queste due province ndr) e in tutto il resto del Friuli Venezia Giulia anche nel weekend del 6 e 7 marzo.  

Le misure, che verranno spiegate nel dettaglio durante la mattina di domani, punterebbero ad evitare che si creino assembramenti come quelli troppo evidenti nel fine settimana appena trascorso (leggasi Grado, la stessa Trieste, la zona dei laghi di Fusine e, in generale tutta la montagna considerata "facile" ndr). Massimiliano Fedriga dovrebbe quindi firmare un'ordinanza che da un lato condivide la direzione dell'esecutivo Draghi (dove i lockdown mirati vengono preferiti alle chiusure generalizzate ndr) e dall'altro mira a condividere una netta presa di posizione in quello che lo stesso assessore regionale alla Sanità Riccardi ha definito "il momento più difficile dall'inizio della pandemia". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metà Fvg arancione da venerdì, Trieste nel weekend: cosa cambia dal 5 marzo

TriestePrima è in caricamento