Cronaca

Barbo (Pd): "Concerti in tutto il Fvg tranne a Trieste"

Il consigliere del Pd: "Trieste non ha un cartellone di concerti mentre Udine, Tarvisio, Palmanova, Grado, Majano, Villa Manin sì. Da Regione 500mila Euro per la realizzazione di arene Covid free che evidentemente il Comune non ha ottenuto"

Foto di repertorio

"A inizio settimana ho ripreso la normale quotidianità dopo le ferie, passate a fare un po' il turista. Ora, la prima cosa che mi è venuta fuori su Facebook è la pagina sponsorizzata di Discover Trieste, con questo claim: "Un'estate a tutto rock al Castello di San Giusto". Cioè, non solo Trieste non ha un cartellone di concerti (e per concerti intendo persone che suonano davanti a tante altre persone, non video promozionali suonati davanti a venti figuranti) mentre Udine, Tarvisio, Palmanova, Grado, Majano, Villa Manin sì. Oltre al danno la beffa: venite a Trieste per un'estate a tutto rock. Sullo schermo dello smartphone, però". Lo rivela il consigliere comunale del Pd Giovanni Barbo in merito all'organizzazione degli eventi musicali estivi a Trieste in tempo di emergenza Covid.

"Con il massimo rispetto per i musicisti - continua Barbo -, per gli organizzatori degli eventi inseriti in Triestestate e per chi cerca con professionalità di promuovere quel che c'è, credo che la battuta sia rivelatoria di quanto non ci si renda conto dell'importanza dello spettacolo dal vivo, in termini di occupazione e di indotto. E' vero che il Governo non ha fatto abbastanza, ma è vero anche che altrove in regione i concerti di richiamo si fanno, mentre qui a Trieste il Comune ha fatto scelte diverse e per quanto mi riguarda incomprensibili".

"Oltretutto -segnala il consigliere - in Regione è passato, grazie ad una proposta del PD, uno stanziamento di 500mila Euro per la realizzazione di arene Covid free che evidentemente il Comune non ha ottenuto e forse neanche richiesto. Questa mancanza di consapevolezza (chiamiamola così) l'ha manifestata anche nell'apertura dell'ultimo Consiglio Comunale il Sindaco, che parlava di città brulicante di turisti e alberghi pieni, quando mi risulta che l'occupazione delle camere sia attorno al 20%, un terzo di quanto fanno altri territori del Friuli Venezia Giulia. I concerti non risolverebbero la situazione, ma magari un aiutino lo darebbero. Vogliamo affrontare con serietà la situazione, insieme, e vedere cosa si può fare o continuiamo a parlare a sproposito di momento magico e far finta che tutto vada bene?".

Triestestate prova a ripartire con la cultura: presentati gli eventi dell'edizione 2020

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barbo (Pd): "Concerti in tutto il Fvg tranne a Trieste"

TriestePrima è in caricamento