Terremoto e coronavirus in Croazia: morta la 15enne ferita, contagi salgono a 315

Solo 9 contagi in più ma Zagabria lotta per fronteggiare la doppia emergenza. Ancora diversi gli edifici da mettere in sicurezza. Intanto in Istria crescono i contagi. Molti gli isolamenti volontari nel Buiese

Morta la quindicenne rimasta gravemente ferita nel sisma della scorsa domenica a Zagabria, mentre in Croazia entrano in vigore le misure restrittive per contenere la pandemia da Covid 19. La città si ritrova quindi a dover gestire una doppia emergenza: il sisma e il rischio contagio. Come riporta in un servizio TV Capodistria, da ieri in tutta la Croazia è vietato uscire se non per reperire generi di prima necessità, pena severe sanzioni. Lo ha annunciato il capo dell'unità di crisi e ministro degli interni Davor Bozinovic. Anche nella giornata di ieri non sono mancate le scosse di assestamento, alcune ben percettibili, di cui una di magnitudo 3.7 nella tarda mattinata, e nel frattempo i volontari della Protezione Civile stanno ancora operando per mettere in sicurezza gli edifici danneggiati. Ieri sono arrivati i primi aiuti dalla vicina Slovenia e dal FVG: il vicegovernatore e assessore alla Protezione Civile Riccardi ha infatti inviato alla Croazia tende da campo per 240 posti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La situazione in Istria

In Istria i contagi sono in aumento ma, l'unità regionale la valuta come "stabile e sotto controllo". Il direttore dell'istituto di sanità pubblica della Regione Istria Aleksandr Stojanovic ha evidenziato che i nuovi contagiati sono tutti legati a precedenti in regione, tranne una persona che è tornata dalla Spagna. Tra i nuovi contagi, specifica TV Capodistria, alcuni sarebbero persone legate al ristoratore di Verteneglio, morto la scorsa settimana, e altri collegati a una persona presente al funerale a Umago, risultata poi infetta. Per questo molte persone nel Buiese sono ancora in isolamento. Per chi è in quarantena e necessita approvigionamenti e medicine è stato istituito il numero 052 772 446 per ricevere aiuto a domicilio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi dopo le 18, stop alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento