menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Croazia, trovata salmonella e escherichia coli nella carne

Il caso è nato dopo la morte di un bambino di 5 anni dopo aver consumato delle uova affette da salmonella

Si sono verificati diversi episodi di intossicazione in Croazia causati da carne di tacchino congelata proveniente dalla Polonia e da carne croata e slovena.Sono stati trovati attraverso analisi microbiologiche i batteri della salmonella e dell'escherichia coli. La notizia ha fatto il giro dei giornali a seguito di un'ispezione ufficiale avvenuta il 15 novembre in dieci centri di distribuzione: Kaufland, Spar, Metro, Lidl, Billa, Mi bra?a Pivac, PPK, Konzum, Petason e Plodine (elenco pubblicato dal Jutarnji list). 

«Le ultime ispezioni hanno, purtroppo, dimostrato che ci sono delle falle nel sistema e che i controlli non sono mai abbastanza.» Ha detto il ministro dell'Agricolutura Tolusic in un'intervista per il Vecernji list. «Non permetterò che il mercato croato diventi una discarica di avanzi dell' Europa. Ovviamente, le stesse regole varranno anche per la carne locale.» La carne avariata – 43 tonnellate – è stata immediatamente ritirata dal mercato. Tra i marchi anche l'italiana AIA.

Il caso è nato dopo la morte di un bambino di 5 anni dopo aver consumato delle uova affette da salmonella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: calano isolamenti e ricoveri, a Trieste 167 contagi

  • Cronaca

    Vaccini: sospese le prenotazioni per gli under 60

  • Cronaca

    La Croazia riapre ai turisti: ecco le regole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento