Inaugurata in Ponterosso "Trieste, crocevia di culture" (FOTO)

Protagoniste ancora una volta saranno l’arte, le tradizioni popolari e l’architettura di una città crocevia di culture e tradizioni diverse, simbolo e sintesi delle suggestioni proprie della cultura mediterranea e quelle che provengono dal Centro e dall'Est Europa.

Inaugurata oggi alla presenza dell'assessore comunale al Commercio ed eventi correlati, Lorenzo Giorgi, “Trieste Crocevia di culture” 2019. La manifestazione a ingresso libero, promossa da Altamarea Eventi in co-organizzazione con il Comune di Trieste, si propone di valorizzare con musica popolare, danze e costumi tradizionali, incontri e prodotti tipici e artigianato la multiculturalità che, storicamente, caratterizza Trieste: un crocevia di culture, appunto, come suggerisce il titolo dell’annuale appuntamento.

Passeggiando per la città vari idiomi si intrecciano ancora oggi creando un'atmosfera unica, particolare e suggestiva. Ed è questa peculiarità tipica della nostra città che la rassegna vuole celebrare e far conoscere attraverso l’attivo coinvolgimento delle Comunità etnico-religiose di Trieste.

Arte e tradizioni popolari

Protagoniste ancora una volta saranno l’arte, le tradizioni popolari e l’architettura di una città crocevia di culture e tradizioni diverse, simbolo e sintesi delle suggestioni proprie della cultura mediterranea e quelle che provengono dal Centro e dall'Est Europa. Saranno nove giornate all'insegna dell'amicizia tra i popoli e in omaggio alle molteplici specificità culturali delle diverse comunità, “vecchie” e nuove, che compongono Trieste da secoli. L’evento prevede un ricco programma comprendente un concerto multiculturale a cura della Consulta immigrati del Comune di Trieste, varie serate a tema con musiche tradizionali dei singoli paesi rappresentati e intrattenimento musicale con dj.

Particolare attenzione sarà rivolta quest’anno al coinvolgimento di Trieste quale sede – assieme a Udine, Cesena, Reggio Emilia, Bologna e San Marino – del prossimo UEFA EURO Under 21, Campionato Europeo di Calcio in programma dal 16 al 30 giugno. Tutti i gazebi saranno presenteranno infatti i colori e simboli dell’UEFA EURO Under 21 con particolare risalto per le nazioni che disputeranno le proprie partite allo stadio di Trieste: Serbia, Austria, Danimarca e Germania.

Stand da tutto il mondo

Grazie all'interessamento del Consolato, che ha sede a Trieste, sarà presente per la prima volta uno stand di promozione turistica della Serbia occidentale. Sempre in campo turismo verrà svolta una particolare promozione pure dall'ufficio turistico della Stiria, la regione più verde dell'Austria. La Danimarca si presenterà con lo stand dei loro caratteristici piumini, mentre dalla Germania giungerà un organizzatore di centri estivi da Monaco per parlare di calcio giovanile. Altre nazioni presenti saranno la Croazia, il Madagascar, l'India con i suoi piatti speziati, la Giordania e l'Afghanistan con uno stand ricco di sapori e spezie.

Balli e canti

Sempre centrale è il coinvolgimento delle Comunità etnico-religiose di Trieste. Per rappresentare al meglio la ricchezza e la molteplicità di culture presenti nel capoluogo giuliano si è pensato di organizzare assieme alla Consulta degli immigrati residenti in città un concerto multiculturale che domenica 26 maggio alle ore 17:00 in Piazza Ponterosso vedrà esibirsi con balli e canti le associazioni storiche cittadine quali l’associazione serba “Pontes Mostovi”, la scuola di danze greche "Terpsihòri " e l'Associazione italo-russo-ucraina “Rodnik”, accanto all’Associazione brasiliana “Capoeira – “Terra Brasil'' e a quella colombiana ''Tierra Magica'', contraddistinta da abiti variopinti.

Spettacoli

Ricco anche il programma degli spettacoli: quest’anno si sono volute organizzare delle speciali serate in collaborazione con l'Associazione One Events in sinergia con il Cantera: sabato 25, mercoledì 29 maggio e sabato 1 giugno si alterneranno in consolle alcuni tra i più richiesti Dj regionali per degli aperitivi musicali che si protrarranno dal tramonto fino alla sera. Al termine, alcuni pullman accompagneranno - in sicurezza - i partecipanti al noto punto di ritrovo di Sistiana.

Infine, nelle due giornate conclusive - l'1 e 2 giugno -, in collaborazione con la FIGC, la manifestazione ospiterà l’unica tappa dell'airstream per Trieste. Si tratta di un caratteristico caravan americano dalla livrea argentata che ospiterà al suo interno un vero e proprio studio di registrazione mobile. A bordo i fan avranno l’opportunità di cantare un brano a scelta fra quelli presenti nella playlist proposta da Radio Italia e vincere dei simpatici gadget.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

Torna su
TriestePrima è in caricamento