menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cup in Farmacia Garantito per 4 Ore al Giorno

Dal primo settembre l’attività del Cup-Centro unico di prenotazione nelle farmacie della provincia di Trieste sarà regolamentata da un nuovo accordo sperimentale, sottoscritto ieri dal direttore generale dell’ASS1 Fabio Samani e dal presidente di...

Dal primo settembre l'attività del Cup-Centro unico di prenotazione nelle farmacie della provincia di Trieste sarà regolamentata da un nuovo accordo sperimentale, sottoscritto ieri dal direttore generale dell'ASS1 Fabio Samani e dal presidente di Federfarma Trieste Alessandro Fumaneri, che prevede il pagamento di una tariffa concordata (?2.20 pagata dall'Ass alle farmacie) per ogni prenotazione e fissa precisi standard per il servizio.
Si conclude così la querelle iniziata a settembre dello scorso anno che aveva visto le farmacie, impegnate da dieci anni nel servizio Cup a titolo gratuito, sospendere per alcuni mesi il servizio che fino allora era stato svolto a titolo gratuito. Nel corso della trattativa una disposizione di legge nazionale di fatto impedì di chiudere la negoziazione.

L'Azienda per i Servizi Sanitari n.1 Triestina riconoscerà dunque alle farmacie l'importo di 2 euro e 20 (Iva inclusa) per ogni prenotazione o cambio di prenotazione effettuati, con un tetto massimo di spesa di 390 mila euro l'anno.
Qualora il tetto venga sforato, in considerazione del carattere sperimentale della convenzione, per cui è prevista una durata di 18 mesi, le farmacie proseguiranno il servizio fino al termine della sperimentazione per almeno tre ore al giorno, nella fascia oraria tra le 9 e le 11.

Le farmacie che aderiranno all'attività si impegnano a garantire le prenotazioni, le disdette, i cambi di prenotazione, la stampa delle prenotazioni effettuate tramite il Call center e l'incasso del ticket delle tariffe dovute per l'attività libero professionale.
Assicureranno inoltre un servizio di almeno quattro ore al giorno, in tutti i giorni feriali di apertura, garantendo in ogni caso la copertura nella fascia tra le 9 e le 11.

Dal canto suo l'ASS si impegna a mantenere in uso nelle farmacie le attrezzature necessarie a connetterle alla rete della sanità triestina e a fornire il necessario materiale d'uso.

Le apparecchiature saranno fornite anche alle farmacie che aderiranno in futuro.

L'Azienda, oltre a prestare la necessaria consulenza, curerà la formazione degli operatori in caso di modifiche al sistema o di nuove assunzioni nelle farmacie.

A rendere possibile l'accordo è l'articolo 8 della legge regionale di assestamento di bilancio che autorizza l'Azienda per i Servizi Sanitari n.1 Triestina a stipulare, in via sperimentale, una convenzione con le farmacie per il servizio di prenotazione Cup e di riscossione del relativo ticket con oneri a carico del bilancio ASS. E' il medesimo articolo a prevedere il tetto massimo di spesa di 390 mila euro annui.

La convenzione rimarrà in vigore per 18 mesi e potrà essere rinnovata solo a seguito di una rinnovata autorizzazione da parte della Regione o a fronte di nuove specifiche disposizioni nazionali o regionali.

L'andamento dell'attività Cup nelle farmacie sarà verificato ogni mese sulla base di alcuni precisi indicatori.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

social

Come cucinare una carbonara perfetta: la ricetta originale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento