menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal 1978 in Consiglio comunale: va in pensione Giorgio Cattonar

Sospensione dovuta e applausi per salutare il dipendente comunale: «Ho iniziato quando non c'era ancora la corrente a 220 né i computer»

Il Consiglio comunale di ieri sera, lunedì 24 luglio, è stato l'ultimo di Giorgio Cattonar, «dopo quasi 40 anni di onorato servizio» ha spiegato il segretario generale Santi Terranova chiedendo una sospensione dei lavori per salutare a dovere il dipendente comunale.

Emozionato, Cattonar è stato invitato a prendere il posto del sindaco per tenere il discorso di addio all'Aula che lo ha visto impiegato al servizio di presidente e consiglieri comunali dal lontano 1978: «In palazzo non c’era neanche il 220 (il voltaggio della corrente elettrica, ndr), non c’erano i computer e le uniche macchine elettriche erano quelle macchine da scrivere elettroniche utilizzate per le carte d’identità».

«Sono orgoglioso di aver lavorato per le varie amministrazioni e i vari sindaci - ha aggiunto Giorgio Cattonar -. Ho cercato sempre di dare la mia massima disponibilità e malattie ne ho fatte poche (si contano sulle dita di due mani) e spero che anche in futuro vada avanti così».

Poi è scattato l'applauso degli altri dipendenti e politici, con l'abbraccio del sindaco e infine il brindisi offerto dallo stesso futuro pensionato. 

24lug17. giorgio cattonar-2

24lug17. giorgio cattonar-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento