menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Dall'albergo al carcere: arrestato latitante "in vacanza" a Opicina

La Polizia lo ha rintracciato grazie al sistema di verifica degli alloggiati presso le strutture ricettive

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ai danni di un cittadino italiano, M.D.V., nato a Palermo nel 1965. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Palermo lo scorso 13 gennaio, dopo che l’uomo si era allontanato dagli arresti domiciliari in cui trovava avendo minacciato di morte, ingiuriato e molestato tre persone in due distinti episodi.

Il sistema di verifica degli alloggiati presso le strutture ricettive ha segnalato la sua presenza e quella di una giovane rumena in un hotel di Opicina, sul Carso triestino. Così il personale della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Stato di Duino Aurisina, insieme a un equipaggio della Questura, li ha identificati e, dopo le formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato presso la locale Casa circondariale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Via libera alle visite agli ospiti delle Rsa: ecco le regole

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 90 nuovi casi, nessun decesso a Trieste

  • Cronaca

    Incendio in via Belpoggio: evacuato lo stabile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento