Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Dalla Regione 500 Mila Euro per Manutenzioni nelle Scuole Triestine

Soddisfatti degli assessori Grim (Educazione) e Dapretto (Lavori Pubblici) Soddisfazione per l’erogazione del contributo di 500 mila euro (su 2,1 milioni richiesti, ndr), da parte della Regione FVG, per le manutenzioni straordinarie più urgenti...

Soddisfatti degli assessori Grim (Educazione) e Dapretto (Lavori Pubblici)

Soddisfazione per l'erogazione del contributo di 500 mila euro (su 2,1 milioni richiesti, ndr), da parte della Regione FVG, per le manutenzioni straordinarie più urgenti e necessarie in alcune scuole dell'infanzia e primarie della nostra città, è stata espressa dagli assessori comunali Antonella Grim e Andrea Dapretto.

A fronte di una disponibilità derivante dal "Decreto del Fare" per il Friuli Venezia Giulia, il Comune di Trieste, grazie al lavoro congiunto delle aree Educazione e Lavori Pubblici, ha prontamente risposto all'invito della Regione di presentare le richieste di contributo.

Sono stati trasmessi tre progetti, per importi di circa 700.000 euro cadauno, riguardanti appunto interventi relativi alla sicurezza e agli adempimenti normativi per le scuole materne, primarie e secondarie di I grado.

Alla Regione sono pervenuti nei termini 99 progetti, ma solo 11 hanno potuto trovare accoglimento e, tra questi, quello del Comune di Trieste, per manutenzioni straordinarie nelle scuole dell'infanzia e nelle primarie, con un contributo di 500.000 euro, il massimo tra quelli attribuiti.

«La scorsa settimana - ricordano inoltre gli assessori Grim e Dapretto - abbiamo inviato al prefetto, all'assessore regionale ai Lavori pubblici Mariagrazia Santoro e al presidente della commissione regionale competente, Franco Codega, un file riepilogativo dei bisogni urgenti e necessari sotto il profilo degli adeguamenti normativi alle norme sulla sicurezza, del patrimonio scolastico comunale, che richiederebbe un investimento non inferiore ai 70 milioni di euro. Sarà fondamentale, pertanto, continuare a chiedere che l'edilizia scolastica possa uscire dai vincoli posti dal patto di stabilità e ottenere, dagli enti locali sovra ordinati, un piano straordinario per l'edilizia nelle scuole, con la possibilità di procedere ad una programmazione pluriennale degli interventi."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Regione 500 Mila Euro per Manutenzioni nelle Scuole Triestine

TriestePrima è in caricamento