Cronaca

Stop allo sci, Fedriga: "In Fvg danni per 500 milioni"

Il Governatore, intervenendo questa mattina alla trasmissione radiofonica Radio Anch'io, ha contestato i tempi ed i modi. Chiesti gli indennizzi immediati alle attività

Foto Aiello

"Soltanto per il Friuli Venezia Giulia i danni diretti e indiretti causati dall'ordinanza che ha bloccato l'attività sciistica ammontano complessivamente a circa 500 milioni di euro". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Fvg, Massimiliano Fedriga, intervenendo questa mattina alla trasmissione radiofonica Radio Anch'io. La notizia è stata quindi riportata dall'Ansa. All'obiezione che la scelta sia stata fatta a causa delle varianti del Covid-19, Fedriga ha risposto che "lo studio sulle varianti è stato fatto su dati del 3 e 4 febbraio e dunque era noto già ad inizio settimana, non la domenica alle 19". Il Governatore ha quindi contestato i tempi ed i modi, per esempio il fatto che la decisione di non riaprire gli impianti sia stata appresa "tramite comunicato stampa". Domenica, però, "gli operatori e le attività avevano già fatto gli ordinativi ed erano pronti ad aprire". Infine, dopo aver citato il caso del blocco dello spostamento tra regioni, "che era stato deciso - su proposta delle regioni stesse - già giorni prima", ha chiesto "indennizzi immediati alle attività".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop allo sci, Fedriga: "In Fvg danni per 500 milioni"

TriestePrima è in caricamento