Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Defibrillatori davanti alle farmacie: installati oltre 30 dispositivi

Si tratta del progetto "Pulsa Trieste", che diventa finalmente realtà dopo la pausa forzata dal Covid. Gli apparecchi installati sono collegati al 118

"Pulsa Trieste", il progetto di Federfarma che prevede di installare un defibrillatore fuori dalle farmacie di città e provincia, sta diventando finalmente realtà. In queste ore infatti ha preso il via l'installazione dei dispositivi. “Riprendiamo il progetto interrotto a causa del Covid" si legge in una dichiarazione del dott. Milani riportata da Alberto Kostoris nel gruppo NIMDVM. "Finalmente, dopo 15 mesi dall'annuncio - prosegue -, in questi giorni le oltre 30 farmacie aderenti al progetto "Pulsa Trieste" sono riuscite ad ottenere tutti i permessi e ad installare esternamente il defibrillatore, a disposizione H24 di ciascun cittadino in grado di saperlo usare”. Gli apparecchi installati sono dotati di geolocalizzazione per favorire l'intervento del 118 e sono costantemente monitorati. Come ricorda subito dopo Kostoris, in caso di necessità, è sempre meglio allertate il 112: gli operatori sapranno dare al chiamante tutte le indicazioni necessarie. "Appena la situazione sanitaria lo consentirà - aggiunge il fondatore di Nimdvm - , è intenzione dell’ordine dei farmacisti organizzare dei corsi per l’uso consapevole dei defibrillatori aperti a tutti per stimolare le altre istituzioni a seguire l'esempio per diffondere l'uso del DAE". Kostoris ha concluso infine il post ricordando che a settembre, grazie alle infermiere della farmacia Flavia che hanno prontamente utilizzato il defibrillatore, è stata salvata una vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Defibrillatori davanti alle farmacie: installati oltre 30 dispositivi

TriestePrima è in caricamento