Degrado urbano, l'Accademia della Comunicazione progetta una campagna per Trieste

La vicesindaco Martini: «Il Comune ha accolto l'invito della Fondazione a suggerire delle tematiche su cui realizzare l'esercitazione pratica del corso dedicato al no profit. La scelta del tema del decoro urbano a causa del carente senso civico di una parte dei nostri concittadini»

A Trieste, vuoi per pigrizia, vuoi per inciviltà, negli ultimi mesi, grazie anche alle vetrine dei social (in particolare della pagina Facebook e il profilo Twitter "Scovazoni de Trieste") si è visto un netto aumento delle situazioni di degrado urbano legato soprattutto all'abbandono di rifiuti ingombranti (e non) lungo le vie o addirittura i parchi pubblici cittadini. 

Proprio per questo motivo, quando nei giorni scorsi la Fondazione Accademia della Comunicazione di Milano ha chiesto al Comune triestino delle tematiche su cui realizzare l'esercitazione pratica del corso dedicato al "no profit" la nostra Amministrazione ha proposto il «decoro urbano: questa scelta - spiega la vicesindaco Fabiana Martini - trova origine nella constatazione quotidiana di quanto sia ancora carente il senso civico di una parte dei nostri concittadini (vedi abbandono di rifiuti ingombranti, deiezioni canine, mozziconi di sigarette, imbrattamenti...)».

Va sottolineato che questa iniziativa «non prevede alcuno stanziamento, né è previsto - sottolinea Martini -: l'esercitazione degli studenti è gratuita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, cinque sono a Trieste

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

Torna su
TriestePrima è in caricamento