rotate-mobile
Delitto di Umago / Istria e Litorale

Delitto di Umago, la vittima era ucraina, sul suo corpo numerose ferite

Non si conoscono ancora le modalità dell'omicidio. Il 30enne lombardo sospettato di averla ammazzata è in custodia cautelare in carcere

Era di origine Ucraina, ma abitava regolarmente da anni in Italia la 40enne uccisa da un 30enne italiano – a Zacchigni di Umago – nella mattinata di ieri, giovedì 18 agosto. Non si trattava di un'italiana, come era invece trapelato in un primo momento. La donna, secondo quanto riferito dalla polizia croata, è deceduta in seguito a diverse ferite, inferte in tutto il corpo. Tuttavia non è stata trovata nessuna arma sul luogo del delitto. Sulle esatte modalità dell'omicidio vige ancora uno stretto riserbo da parte degli inquirenti. Sul corpo della vittima è stata eseguita stamattina l'autopsia. Il marito dell'ucraina si troverebbe al momento in Ucraina per un viaggio di lavoro.

Presunto omicidio a Umago, le immagini dal luogo del delitto

La coppia si recava spesso per le vacanze nel villaggio. Erano dei frequentatori abituali della zona. Il 30enne, residente in Lombardia, è stato arrestato ieri e da stamattina si trova in regime di custodia cautelare in carcere perché sospettato dell'omicidio. I due, stando alle testimonianze, avrebbero litigato per tutta la notte. Poi, all'alba, sono stati chiamati i soccorsi ed è intervenuta la polizia. Non è chiaro se all'arrivo dei sanitari la donna sarebbe stata ancora viva  – e a nulla sono valsi i tentativi di salvarla – o se fosse già deceduta. Sul caso indagano gli uomini della polizia di Umago, assieme ai colleghi della sezione di Buie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto di Umago, la vittima era ucraina, sul suo corpo numerose ferite

TriestePrima è in caricamento