rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
La tragedia

Il giovane morto nell'incidente era Denis Vidau, lavorava al caffè Vatta di Opicina

Aveva appena concluso il turno di lavoro il diciannovenne che poco prima della mezzanotte di ieri 26 aprile è deceduto in seguito alle gravissime ferite riportate in uno schianto frontale con una Mercedes. Aveva frequentato la scuola Ad Formandum, di via della Ginnastica. I colleghi del caffè Vatta: "Era rispettoso e bravo". Per i sanitari giunti sul posto non c'è stato nulla da fare

TRIESTE - Lavorava al caffè Vatta di Opicina da circa un anno Denis Vidau, il diciannovenne deceduto poco prima della mezzanotte di ieri 26 aprile in seguito alle gravissime ferite riportate in un incidente stradale avvenuto lungo strada Nuova per Opicina, a Trieste. Prima di questo impiego il giovane aveva frequentato la scuola Ad Formandum di via Ginnastica, sempre nel capoluogo giuliano. "Era un ragazzo rispettoso, puntuale e bravo" così lo definiscono i colleghi del caffè di Opicina. La scuola, raggiunta telefonicamente da chi scrive, ha preferito non rilasciare dichiarazioni. Denis aveva da poco concluso il suo turno di lavoro a Opicina. "Ha preso il suo scooter ed è andato verso città" così i colleghi. Poco dopo, lungo strada Nuova per Opicina all'altezza dell'incrocio con l'ultimo tratto di via Commerciale, il violento impatto con una Mercedes guidata da una donna di 57 anni. La conducente è stata soccorsa dai sanitari del 118 che l'hanno trasportata all'ospedale di Cattinara in codice giallo. Non è in pericolo di vita. Per Denis Vidau, invece, nonostante le lunghe manovre di rianimazione praticate dai sanitari del 118 non c'è stato nulla da fare. Il giovane è morto sul colpo. 

La notizia è in aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giovane morto nell'incidente era Denis Vidau, lavorava al caffè Vatta di Opicina

TriestePrima è in caricamento