menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Depuratore di Barcola, lavori a pieno regime: la dismissione definiva nel 2016

Sono ripresi i lavori di posa delle tubazioni per convogliare i reflui su Servola, con l’obiettivo di “pensionare” Barcola entro l’estate 2016. Previsti alcuni cantieri lungo viale Miramare, con stop durante il periodo natalizio

Dopo l’attesa per le autorizzazioni da parte della Sopraintendenza e la pausa per consentire lo svolgimento della Barcolana, sono ripresi a pieno regime i lavori che porteranno, entro l’estate 2016, alla definitiva chiusura del depuratore di Barcola, le cui acque saranno convogliate presso il depuratore di Servola. Proprio a Servola, nelle scorse settimane, è partito il terzo stralcio di lavori per il suo potenziamento.

Le attività lungo Viale Miramare, essenzialmente di posa di tubazioni per il convogliamento verso si protrarranno nei prossimi mesi (con una pausa durante le festività natalizie) secondo la seguente tempistica.

Largo Roiano – Cavalcavia ferroviario

Nelle prossime settimane, indicativamente entro metà novembre, sarà completato il tratto attualmente cantierato da Largo Roiano alla stazione di servizio Eni. Successivamente si opererà nel tratto compreso fra il comando della Polizia Municipale e il cavalcavia ferroviario, con l’obiettivo di finire i lavori anche in questo secondo tratto entro la pausa natalizia.

Barcola

A inizio gennaio riprenderanno i lavori nel tratto antistante al depuratore di Barcola, all’altezza del primo topolino, su una lunghezza complessiva di circa 150 metri.

Cavalcavia ferroviario

Sempre a gennaio, terminato l’intervento a Barcola, i lavori ritorneranno verso la città, per affrontare la posa dei tubi nel tratto del cavalcavia ferroviario. Si tratta di un intervento che si protrarrà alcuni mesi, data la delicatezza del punto, in cui converge anche la condotta sottomarina che convoglia in città l’acqua dall’acquedotto di Randaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento