menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Devastato Gazebo della Lega Nord: "Gesto Premeditato"

Riceviamo dall'Ufficio stampa della Lega Nord e pubblichiamo:Devastato il gazebo della Lega Nord TriesteStucchi, Fedriga e Roberti: «Gesto premeditato»Irruzione la notte scorsa nel gazebo elettorale della Lega Nord in piazza della Borsa, quando...

Riceviamo dall'Ufficio stampa della Lega Nord e pubblichiamo:

Devastato il gazebo della Lega Nord Trieste
Stucchi, Fedriga e Roberti: «Gesto premeditato»

Irruzione la notte scorsa nel gazebo elettorale della Lega Nord in piazza della Borsa, quando mani ignote hanno sfondato un pannello dello scheletro in plexiglas della struttura per mettere letteralmente a ferro e fuoco tutto quanto a loro portata. (clikkare per ingrandire la foto)
«Un gesto di estrema gravità -così il segretario provinciale Pierpaolo Roberti- purtroppo non isolato: si tratta infatti solo dell'ultima di una lunga serie di aggressioni subite dalla Lega Nord, reiterate negli anni e il cui caso forse più clamoroso risale al 2004, quando un incendio doloso distrusse la nostra sede di via Machiavelli.

Sono persone senza scrupoli, che hanno agito a due passi da locali e uffici dotati di telecamere di sicurezza e a pochi metri dalla Questura. Ma quello che maggiormente ci disturba è il fatto che, a causa di questi galantuomini, saremo costretti a interrompere, per il tempo necessario al ripristino della sede, ogni attività già programmata.»

Gli autori dell'effrazione, dopo aver rotto un tavolo e un televisore, hanno rovesciato a terra e dato alle fiamme numerosi volantini e manifesti, salvo poi utilizzare l'estintore presente in loco per imbrattare completamente la struttura. Il danno complessivo ammonta a diverse migliaia di euro.

«Non ci troviamo di fronte a un qualunque vandalo -queste le parole del vicesegretario federale della Lega Giacomo Stucchi, in Friuli Venezia Giulia in qualità di delegato elettorale- bensì di un'azione premeditata e mirata. Auspico pertanto che dalle registrazioni delle telecamere a circuito chiuso si riesca quanto prima a risalire ai responsabili.»

Da Roma, anche l'onorevole Massimiliano Fedriga ha voluto esprimere il suo profondo disappunto.
«Poco fa ho interessato l'Aula di Montecitorio rendendo noti i gravi fatti occorsi nella notte: mi aspetto che in risposta a gesti intimidatori e antidemocratici di tale portata tutte le forze politiche, anche quelle di centrosinistra, manifestino apertamente la loro solidarietà nei confronti della Lega Nord.

Dispiace che vi siano ancora persone come il ricercatore universitario Luca Tornatore, il cui nome è stato spesso associato ad azioni eufemisticamente poco garbate, che solidarizzano con i delinquenti che ci hanno devastato il gazebo: mi auguro -ha concluso il deputato- che i vertici del mondo accademico prendano le distanze dalle dichiarazioni di questo individuo con la medesima solerzia con la quale avevano assunto le sue difese il giorno del suo arresto, quando si trovò accusato di aver lanciato una bomba molotov durante un tumulto di piazza a Copenhagen.»



Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento