Cronaca

Dichiarazione rifiuti urbani, Cason (lista Dipiazza): «Niente più code: si farà dal proprio computer»

La mozione è stata presentata dallo stesso presidente Cason e dalla consigliera Manuela Declich unendo rispettivamente la Lista Dipiazza e Forza Italia sul tema della semplificazione dei servizi comunali offerti al cittadino

Oggi in II Commissione del Comune di Trieste, quella che si occupa del bilancio e dei tributi comunali, presieduta da Roberto Cason (Lista Dipiazza), in presenza dell’assessore Bucci e del direttore generale di Esatto dott. Curiel, è stata discussa una mozione in cui viene chiesto alla società di riscossione del Comune di Trieste Esatto spa di attivare un nuovo servizio per il cittadino: la dichiarazione obbligatoria ai fini della tassa sui rifiuti urbani TARI dal proprio computer. In questa occasione, Cason ha affermato: «Con la dichiarazione TARI “da casa” il cittadino potrà finalmente evitare a scadenza (31 gennaio dell’anno successivo al quale è avvenuta l’occupazione dell’immobile, variazioni o cessazioni) inutili attese presso gli sportelli di Esatto e l’operatore potrà evitare di inserire tutti i dati “a mano” con conseguente riduzione dei tempi e dei costi per la partecipata del Comune». La mozione è stata presentata dallo stesso presidente Cason e dalla consigliera Manuela Declich unendo rispettivamente la Lista Dipiazza e Forza Italia sul tema della semplificazione dei servizi comunali offerti al cittadino.

«In commissione l’assessore Bucci ha accolto favorevolmente la richiesta – afferma Cason - e il direttore di Esatto ha comunicato che, una volta approvata la mozione da parte del Consiglio Comunale, si attiverà con la società informatica regionale Insiel per implementare la nuova piattaforma entro la prossima scadenza fiscale del 31 gennaio 2018. A costo zero. Inoltre, con la nuova procedura, non dovranno essere richiesti dati o documenti già in possesso dell’Amministrazione comunale, quali ad esempio: planimetrie, contratti di compravendita, nuclei familiari, poiché dati già conosciuti da Esatto sulla base dei canali informatici con il Catasto e con i servizi demografici del Comune. La dichiarazione TARI “on-line” sarà un’alternativa all’attuale presentazione del modulo cartaceo allo sportello al fine di consentire gli utenti non informatizzati di proseguire con l’attuale metodo».

Nei prossimi giorni la mozione dei consiglieri comunali Cason e Declich verrà discussa in Consiglio Comunale e, se approvata, come si auspica, Esatto potrà finalmente avviare il nuovo servizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dichiarazione rifiuti urbani, Cason (lista Dipiazza): «Niente più code: si farà dal proprio computer»

TriestePrima è in caricamento