menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Aiello

Foto: Aiello

Dieci anni di Trieste Prima: il primo quotidiano online della città

L’11 gennaio del 2011 nasceva Trieste Prima, nato da un’idea di Lorenzo Giorgi. Un decennio dopo il primo giornale online di Trieste è ancora in prima linea, dalla parte dei cittadini

Era l'11/01/2011 quando per la prima volta il logo bicolore di Trieste Prima è apparso sui dispositivi dei cittadini di Trieste come il primo giornale online della città. Una data simbolica, che ha suggestionato il suo fondatore e portato fortuna a chi, insieme a lui e dopo di lui, ha lavorato per rendere grande la testata, portandola ai livelli di diffusione odierni, con un record di tre milioni di visite nel novembre del 2020. Oggi, 11 gennaio del 2021, Trieste Prima celebra dieci anni di soddisfazioni a fianco dei cittadini, anni trascorsi in prima linea a testimoniare i momenti più significativi per Trieste nella sua decennale evoluzione. Nel bene e nel male.

La storia

Trieste Prima viene ideata nel 2008 da Lorenzo Giorgi, imprenditore e attualmente assessore della giunta Dipiazza. L'ispirazione scocca in uno dei suoi abituali viaggi in Puglia: “Leggendo il quotidiano online Lecce Prima ho iniziato ad approfondire il tema delle testate online, e ho pensato che a Trieste non c'era una realtà simile, in grado di riferire le notizie importanti nell'immediato. All'epoca la tecnologia era completamente diversa, si lavorava e si leggeva soprattutto a computer. Così ho iniziato, con alcuni collaboratori, a elaborare una piattaforma di rapida e facile consultazione, e a fine dicembre del 2010, dopo un lungo lavoro, si è deciso che l'11/01/2011 sarebbe stata una data perfetta per lanciare il primo quotidiano online di Trieste”.

Un inizio non facile, spiega Giorgi: “Siamo partiti il primo giorno con 150 visitatori unici e circa 200 pagine visitate, che poi sono crollate nei giorni successivi. La città non era pronta per questa tipologia di informazione. Poi è andata bene grazie alla pagina Facebook e al fatto che si lavorava 24 ore su 24. Oltre a questo, ringrazio i molti amici che hanno dato una mano a titolo volontario. Purtroppo in corrispondenza alle tragedie la diffusione di un giornale lievita considerevolmente, infatti i grandi 'balzi in avanti' di Trieste Prima si sono verificati nel documentare la morte del povero Francesco Pinna, (il ragazzo 20enne tragicamente deceduto nel crollo del palco per il concerto di Jovanotti, ndr), e l'esplosione della caldaia al centro Avalon".

Dopo un anno e mezzo di attività Trieste Prima viaggia intorno alle 400mila pagine uniche visitate al mese.
Nel 2013 il gruppo Citynews con sede a Roma nota questa realtà emergente e propone una collaborazione, mettendo a disposizione la sua tecnologia ma lasciando piena autonomia alla redazione. Nel 2015 Citynews diventa titolare unico di Trieste Prima, che entra nel novero dei tanti giornali locali afferenti al gruppo. Una solida realtà che attualmente conta ben 50 edizioni metropolitane e oltre 250 collaboratori. 

“Ho ceduto il giornale a Citynews – spiega Giorgi -, nell'ottica di far crescere in autonomia quella che considero una mia creatura, ho ritenuto giusto cedere il passo a chi aveva e ha potenzialità superiori, per il bene della testata. A 10 anni dalla sua nascita mi emoziono a vedere Trieste Prima sempre presente, una realtà che ha cambiato la storia dell'informazione e del giornalismo nella mia città, e sono orgoglioso quando vedo che la app è presente in tutti i cellulari. È un piacere poter augurare a Trieste Prima altri dieci anni di successo. Poi si vedrà”.

Alla guida di Giorgi, nel 2015, è seguita quella del giovane giornalista Emanuele Esposito, già colonna portante della redazione a un anno dagli esordi. “Ho avuto l’onore e l’onere - dichiara Esposito - di crescere una creatura che, grazie a un solido gruppo editoriale e al contributo fondamentale anche dei lettori, è riuscita a diventare la terza realtà cittadina dell’informazione (assieme a il Piccolo e Telequattro). Un grande successo per quel giornalismo online all’inizio visto come poco nobile.”.

Nel 2018 il testimone passa a Nicolò Giraldi (attualmente responsabile della testata), già collaboratore per il Messaggero Veneto e per Il Piccolo, oltre che autore di numerose pubblicazioni su Trieste e la sua storia. “Mai come durante l'attuale pandemia - sostiene Giraldi - le attività si sono rese conto di quanto reali fossero le necessità di scoprire la leva del digitale per tentare di risollevare le sorti aziendali minacciate dalla crisi: il digitale è il futuro, ripetono in tanti. Dieci anni fa l'intuizione e la strada verso le soddisfazioni: ma in questi dieci anni abbiamo potuto assistere anche alla mutazione di quel digitale che pensa ancora di godere di un'immunità virtuale, solo perché dietro lo schermo. No, il digitale è reale, come reali sono le parole che usiamo ogni giorno: noi nel nostro impegno, voi nelle critiche, nelle analisi e grazie agli articoli che non piacciono a chi governa, bianchi, rossi o verdi che siano: staremo sempre dalla parte di chi non ha voce. Tanti auguri.” 

Grande la soddisfazione del direttore Nicola Angeli, che oltre a Trieste Prima dirige anche le testate UdineToday e TrevisoToday, e collabora con il gruppo Citynews dal 2011. "Essere credibili. In questi 10 anni è stato l’obiettivo più difficile da conquistare - dichiara Angeli -, sia per la novità del mezzo, sia per avere invaso un segmento, quello dell’informazione triestina, che aveva,  e che ha ancora, attori di alto livello con esperienza pluriennale, anche centenaria. TriestePrima.it ha lavorato duramente per conquistare il riconoscimento. È stato raggiunto? Sì, senza ombra di dubbio, e sono i lettori a certificarlo giornalmente. Le visite mensili hanno ormai superato i 3 milioni e gli utenti unici sono più di un milione. Il gradimento del pubblico non è però un diritto acquisito. Va difeso, tutelato e alimentato, raccontando in maniera fedele la città e il territorio, con la professionalità che contraddistingue la testata. Auguri TriestePrima!"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il deserto del Sahara ricoperto di neve: le foto sono virali

social

Cucina triestina: la ricetta dei capuzi garbi in tecia

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg, 679 nuovi contagi e 24 decessi

  • Cronaca

    Coronavirus, il Fvg resta in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento