menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
sala operativa del 118

sala operativa del 118

Sanità, il "triestino" Vittorio Antonaglia nuovo direttore del 118 regionale

Il direttore della Centrale Operativa Regionale 118 sarà responsabile dell'organizzazione gestionale della rete dell'emergenza urgenza territoriale. Telesca: «La centralizzazione del servizio 118 garantisce l'equità di accesso alle cure di tutti i cittadini»

Il dottor Vittorio Antonaglia è stato nominato direttore della Struttura Complessa Centrale operativa regionale 118 per i prossimi cinque anni. Il Piano regionale dell'emergenza urgenza ha previsto l'assegnazione della Centrale operativa regionale 118 all'Ente per la Gestione Accentrata dei Servizi Condivisi (EGAS). Il direttore della Centrale Operativa Regionale 118 è responsabile dell'organizzazione gestionale della rete dell'emergenza urgenza territoriale.

«Mi complimento per questo ulteriore passaggio dell'attuazione della riforma», ha affermato l'assessore alla salute, Maria Sandra Telesca. «La centralizzazione del servizio 118 è funzionale ad una omogeneizzazione del servizio su tutto il territorio regionale e garantisce l'equità di accesso alle cure di tutti i cittadini».

Vittorio Antonaglia, specializzato in anestesia e rianimazione presso l'Università degli Studi di Trieste e in Pronto soccorso e terapia d'urgenza presso l'Università degli Studi di Chieti, è risultato vincitore dell'avviso pubblico per il conferimento dell'incarico. Il professionista, noto in regione avendo lavorato dai primi anni ottanta in qualità di anestesista rianimatore presso gli Ospedali Riuniti di Trieste, ha prestato servizio nell'emergenza territoriale e nell'elisoccorso regionale. Dal 2008 è il responsabile della Centrale operativa 118 di Trieste.

«Mi congratulo con il dottor Antonaglia per la prestigiosa nomina - ha dichiarato Telesca - e gli faccio i migliori auguri di buon lavoro. La Giunta, con la riforma sanitaria e con il piano dell'emergenza, ha posto le condizioni per un ulteriore miglioramento del sistema dell'emergenza urgenza. Non ho dubbi che gli operatori del Servizio sanitario regionale, con la loro indiscussa professionalità e abnegazione, sapranno essere sempre più vicini ai cittadini, specie in momenti di bisogno estremo come quelli che richiedono l'intervento del 118».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Via libera alle visite agli ospiti delle Rsa: ecco le regole

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 90 nuovi casi, nessun decesso a Trieste

  • Cronaca

    Incendio in via Belpoggio: evacuato lo stabile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento