rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Rettifica: nessuna multa della Polizia Locale alla 90enne disabile

La rettifica all'articolo "Parcheggi riservati occupati: disabile multata nonostante il contrassegno" di UdineToday, condiviso ieri anche sulla nostra testata.

Non un provvedimento della Polizia Locale, bensì un "avviso di pagamento" apposto sul parabrezza dell'auto dalla società privata che gestisce il parcheggio sulle Rive, ovvero la Trieste Terminal Passeggeri. Ci stiamo riferendo all'episodio pubblicato da UdineToday e ripreso dalla nostra testata, con protagonista una signora di 90 anni residente a Martignacco (Ud) in visita a Trieste insieme alla famiglia. Chi conduceva l'auto con a bordo l'anziana signora, titolare di un regolare contrassegno per auto rilasciato dalla Polizia Locale dell’Unione dei Comuni di Martignacco e Pasian di Prato, non trovando liberi i posteggi riservati ai mezzi di trasporto di persone con disabilità ha parcheggiato nella "zona rossa" dell’area antistante Piazza Unità d’Italia limitandosi ad esporre il contrassegno ma senza effettuare il pagamento per la sosta. La mancata esposizione del tagliando di pagamento ha portato come conseguenza non una multa, come erroneamente scritto, ma un avviso di pagamento di 18 euro, pari al costo forfettario della sosta per tutto il giorno.

Il regolamento di questo parcheggio, che sorge su un'area del Demanio ed è gestito appunto dalla Trieste Terminal Parcheggi, prevede che la prima ora di parcheggio sia gratis per le auto di persone con ridotta o mancante capacità di deambulazione, in possesso di regolare contrassegno, e per le macchine elettriche e ibride. Dopo la prima ora restano in vigore le regolari tariffe. Nella zona dove è stata parcheggiata la vettura con il contrassegno, le tariffe sono le seguenti:

L’area dei "Parcheggi Rive" è a pagamento dalle 8.00 alle 20.00 dal lunedì al sabato (festivi esclusi) ed il pagamento può essere effettuato tramite i parcometri installati nella zona dei parcheggi. Zona Rossa: € 1,40/h frazione minima 30 minuti € 0,70.

La Polizia Locale di Trieste specifica dunque che loro non effettuano alcun controllo su queste aree di parcheggio a pagamento, come si è potuto erroneamente evincere dall'articolo, perché queste «sono date in concessione a società private e gestite da loro incaricati; in assenza dello scontrino non accertano una violazione al Codice della Strada ma appongono un avviso di pagamento forfettario per tutta la giornata». Il comandante Walter Milocchi dichiara inoltre che «l'informazione “multa da 18 euro” e la generica immagine dell'Agente di Polizia Locale che sanziona un veicolo in sosta ha ovviamente indotto i lettori a dedurre che l'intervento fosse opera nostra», quando appunto l'avviso di pagamento è stato apposto dalla società che gestisce il parcheggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rettifica: nessuna multa della Polizia Locale alla 90enne disabile

TriestePrima è in caricamento