Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Disabile Triestina Minaccia il Suicidio... «Sindaco mi Aiuti»

Trasmettiamo la lettera inviataci da una lettrice questa mattina. Rassicuriamo i cari e gli amici che la signora ora è tranquilla e più fiduciosa nelle istituzioni dopo l'intervento della Polizia da noi contattata Oggetto: Suicidio programmato...

Trasmettiamo la lettera inviataci da una lettrice questa mattina. Rassicuriamo i cari e gli amici che la signora ora è tranquilla e più fiduciosa nelle istituzioni dopo l'intervento della Polizia da noi contattata

Oggetto: Suicidio programmato

Carissimo Sindaco....la mia è una storia come tante......storia di ordinaria follia.........un coltello pronto a tagliare un arteria e poi il buio........

3 figli disoccupati ke rimarranno soli.........per un ictus ke mi ha colto 16 mesi fa ormai....ho 52 anni facevo la mosaicista......la banconiera....il muratore.....la vita non mi ha voluto bene.......mia figlia vittima di pedofilia........un marito x 18 anni e la separazione....la depressione...il cim.........poi niente invalidità x onestà.........la parte sx morta...........e il diritto alla pensione che arriva ad un anno dall'ictus. diritto ke non si è ancora trasformato in soldi.......assistenti sociali ke se ne fregano........distretto anke meno........sono 16 mesi ke vivo con mia figlia ora19enne e un canino con 300 ? al mese ke passa l'ex..........

non ce la faccio più.................solo un angelo si cura di me.....C.M. operatrice del Comune area disabili.....non ci sono i voucher x i taxi della Provincia........non c'è FAP.......e io prigioniera in casa sulla carrozzina...........casa che ho avuto con un cambio......arredata grazie ad una colletta della SISSA dove ho lavorato un anno a chiamata e al cuore di mia sorella maestra d'asilo.......non ho padre e mia madre è ormai al limite in una casa di riposo.......

e tengo stretto il coltello perchè so ke è l'unica via d'uscita......l'acegas mi ha lasciato senza luce in novembre x una settimana senza motivazione.....nemmeno le scuse ho avuto.......mia sorella mi paga un fisiotrapista rigorosamente "in nero"........sono disabile e invisibile......l'unica cosa bella è ke mi pubblicano le poesie ma riscontro ancora nulla...........in nome di Dio Sindaco mi aiutiiiiiiiiiiiiiiii..........io non voglio morire.....ho ancora tanto da dare...........

La signora C.L. ora sta bene ed è serena. Appena abbiamo ricevuto questa email l'abbiamo inoltrata alla Polizia che si è messa in contatto con lei, rassicurandola e facendole riacquistare un po' di fiducia nelle istituzioni.

Abbiamo segnalato il nostro articolo al Sindaco Roberto Cosolini così come richiesto dalla signora C.L..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabile Triestina Minaccia il Suicidio... «Sindaco mi Aiuti»

TriestePrima è in caricamento