Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Disabilità e sport: Elena Gianello della Calicanto Onlus Trieste, ricevuta in senato

Un'associazione sportiva nata oltre 15 anni fa, la prima in Italia ad aver promosso attività sportive in forma integrata, tra ragazzi abili e disabili

Valeria Fedeli, Elena Gianello, Iosefa Idem

È stata ricevuta in senato Elena Gianello, la presidente dell'associazione sportiva dilettantistica Calicanto onlus, con sede a Trieste. Così ha dichiarato senatore del PD Francesco Russo: «L’esperienza dell’associazione sportiva dilettantistica Calicanto va ben oltre il contesto triestino, è un’iniziativa pilota che può far crescere, sviluppare anche in altre realtà, la consapevolezza che migliorare la qualità della vita dei ragazzi disabili, coinvolgendoli in attività sportive con coetanei normodotati, è la via più efficace per l’inclusione».

È quindi seguito un dibattito su disabilità e sport, tema affrontato nel libro “Calicanto, il sogno fiorisce”, scritto dalla professoressa Elena Gianello, nel corso della presentazione del volume due giorni fa nella sala Nassirya a Palazzo Madama con il ministro all’Istruzione Valeria Fedeli. «Il progetto portato avanti dalla professoressa Gianello – sottolinea Russo – è una delle eccellenze italiane, il nostro è un Paese straordinario. Esempi importanti come questo, portati avanti da una “semplice” docente di educazione fisica nelle scuole, vanno valorizzati e sostenuti con entusiasmo e determinazione».

Nel libro Gianello racconta la nascita della onlus, oltre 15 anni fa, come prima realtà italiana ad aver promosso attività sportive in forma integrata, tra ragazzi abili e disabili, attraverso le sue sensazione e le emozioni vissute in prima persona, e con interviste e testimonianze di chi ha collaborato con il sodalizio nel corso del tempo. L’intero ricavato del libro viene devoluto alla stessa associazione e alle attività in corso, che prevedono non solo sport, ma anche musica e altre attività. «Elena Gianello mi ha stupito per la sua straordinaria tenacia – ha sottolineato la Fedeli – è una docente che ha deciso di dedicarsi all’inclusione. Quella di Trieste è un’esperienza straordinaria». 

Grande soddisfazione espressa dall’insegnante per le parole ricevute ma soprattutto per aver portato all’attenzione nazionale la Calicanto. E’ gratificante, per tutto il nostro staff e per i nostri ragazzi, sentire che l’associazione ha un valore assoluto a livello italiano – ha detto – è un momento speciale, una grande emozione e non lo considero un punto d’arrivo ma uno stimolo a fare sempre di più e meglio». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabilità e sport: Elena Gianello della Calicanto Onlus Trieste, ricevuta in senato

TriestePrima è in caricamento