Cronaca

"Un territorio attivo per la disabilità", il webinar che racconta una Trieste a misura di tutti

L'incontro fa parte dell'iniziativa di ASUGI nell’ambito del servizio TriesteAbile volta a far conoscere tutte le risorse ed opportunità che Trieste offre in tema di disabilità e raccontare alle persone disabili, agli operatori del settore e a tutti i cittadini ciò che fa di Trieste una città ABILE.

Giovedì 17 giugno alle ore 15:30 si terrà il terzo e ultimo incontro del ciclo, sempre online, dal titolo "Un territorio attivo per la disabilità" dedicato alle Associazioni e realtà territoriali. Si tratta di un’iniziativa pensata da ASUGI nell’ambito del servizio TriesteAbile - il centro informativo per la piena integrazione delle persone disabili gestito da Televita Spa - per far conoscere tutte le risorse ed opportunità che Trieste offre in tema di disabilità e raccontare alle persone disabili, agli operatori del settore e a tutti i cittadini ciò che fa di Trieste una città ABILE. Nel primo incontro si è parlato dei servizi sociosanitari gestiti da ASUGI, nel secondo dei servizi socioassistenziali del Comune di Trieste.

Per partecipare basta andare sul sito di Triesteabile.it ed iscriversi, al link https://eventi.triesteabile.it/, dove è possibile anche visionare i 2 webinar precedenti. In questo appuntamento si parlerà dell’apporto dato dal III settore all’integrazione e alla tutela delle persone disabili; esiste infatti una rete di soggetti che insieme al pubblico (Comuni, ASUGI) attua politiche e crea opportunità che vanno conosciute e “riconosciute”.

Ospiti del webinar il Dott. Vincenzo Zoccano, Componente della Consulta regionale delle associazioni delle persone con disabilità e delle loro famiglie del Friuli Venezia Giulia; Componente del comitato tecnico scientifico della “Fondazione Durante e dopo di noi Donna Colonna dei Principi di Stigliano” ed il dottor Dott. Maurizio Pessato, Fondatore e attuale presidente dell’associazione triestina di servizi per le persone disabili CEST-onlus (1971); Consigliere della Consulta territoriale delle persone disabili di Trieste (CTD) e della Fondazione di partecipazione Colonna “durante e dopo di noi”.

Modererà, come negli incontri precedente, la dott.ssa Claudia d’Ambrosio di Televita. I temi saranno diversi, di grande “attualità”: dal rapporto tra la Consulta Regionale, gli enti locali ed i cittadini, alla posizione di Trieste in merito alla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, all’operatività del CRIBA, il Centro Regionale Informazione Barriere Architettoniche, per completare con la risposta triestina alla tematica del “dopo-durante-noi”, ovvero alle soluzioni pensate per assicurare alle persone disabili supporto quando la famiglia di origine non è in grado di farlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un territorio attivo per la disabilità", il webinar che racconta una Trieste a misura di tutti

TriestePrima è in caricamento