Stretta sulle mascherine e stop alle discoteche, nessuna deroga in Fvg

La decisione è stata presa dai ministri Speranza, Boccia e Patuanelli riuniti in videoconferenza con i rappresentanti regionali

Il fronte dei governatori regionali non è riuscito a far cambiare idea al governo Conte. La decisione presa oggi 16 agosto da parte dei ministri Speranza, Boccia e Patuanelli è quella che porta alla chiusura delle discoteche in tutta Italia e verso una stretta sull'utilizzo delle mascherine all'aperto.

La prima misura, come riporta Il Corriere della Sera, dovrebbe rimanere valida fino almeno al 7 settembre mentre l'utilizzo dei dispositivi individuali torna obbligatorio "all'aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblic ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti". Nell'ordinanza emessa nessuno spazio di manovra per le Regioni. Nel testo infatti, non è prevista alcuna deroga. La decisione è destinata a suscitare un vespaio di polemiche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Indietro fino ad inizio ottobre, nei 1432 positivi di oggi "pesano" i dati di Insiel

Torna su
TriestePrima è in caricamento