Distribuzione mascherine: raggiunto quasi il 60% delle famiglie

Il Comune fa il punto sulla distribuzione delle mascherine. Dopo il completamento, un "secondo giro" sarà indirizzato a ogni singolo cittadino, effettuando una completa redistribuzione

Foto Aiello

Un “punto nave” sulla situazione della distribuzione delle mascherine protettive anti- Covid-19 in corso sul territorio comunale è stato svolto stamane dal Vicesindaco e assessore alla Sicurezza e Protezione civile Paolo Polidori assieme ai componenti dei diversi nuclei di volontari di protezione civile che partecipano all'”operazione”. Sono intervenuti per l'occasione all'Autoparco di viale Miramare, attuale base operativa- organizzativa della distribuzione, i referenti delle associazioni dei Pompieri Volontari, degli Alpini, dei Carabinieri, degli Scout AMIS e della Protezione Civile del Comune di Trieste quest'ultima con la coordinatrice Milvia Chersi, presenti anche il Comandante della Polizia Locale Walter Milocchi con il “vice” Paolo Jerman che ricopre l'incarico di Direttore del Servizio di Protezione Civile Comunale.

Il "primo traguardo"

“Teniamo oggi – ha detto il Vicesindaco Polidori – un opportuno momento di verifica intermedia che ci eravamo prefissati di fare quando avessimo raggiunto il 50% della distribuzione, secondo la nuova e più “immediata” e celere formula della consegna per nuclei familiari anzichè a ogni singolo cittadino, stabilita per il momento al fine di poter coprire un più ampio raggio di abitazioni e compatibilmente con le forniture che riceviamo dalla centrale di Palmanova della Protezione Civile regionale. Ebbene – ha proseguito il Vicesindaco – a tutt'oggi abbiamo già superato questo “primo traguardo”, essendo riusciti in circa quattro settimane, e in virtù del fortissimo impegno, quotidiano e costante dei volontari di tutti i gruppi, che colgo l'occasione per vivamente ringraziare a nome dell'Amministrazione e di tutta la città, a raggiungere il 59,5% delle famiglie, pari a 60604 nuclei familiari.”

La seconda tranche

“L'intento è ora – ha spiegato ancora Polidori – quello di completare in tempi brevi questo primo 'giro' seguendo ancora la strada della distribuzione per nuclei, per attivare subito dopo un nuovo e più “particolareggiato” giro, andando a effettuare una redistribuzione completa delle mascherine, “indirizzate” in questo caso a ogni singolo cittadino.” E ciò – è stato precisato - via via che la Regione, che comunque si trova a dover coprire un territorio con 2 milioni e 200 mila abitanti e allo scopo ha attivato oltre una decina di aziende produttrici, provvederà a inviarci i necessari rifornimenti.

“Il 'secondo giro', che sarà effettuato, come detto, per la consegna ai singoli cittadini, sarà utile e necessario – ha osservato Polidori – non solo per raggiungere, come intendiamo fare, tutti gli abitanti nel Comune, ma anche per fornire una protezione in più, anche a chi l'avesse già ricevuta, considerando che l'Emergenza da Covid-19 non si esaurirà nei tempi brevi che tutti desidereremmo ma, anche se di minor portata e vastità, proseguirà ancora e l'uso delle mascherine, peraltro lavabili e riutilizzabili per più volte, sarà certamente ancora indispensabile per un certo tempo.” Infine – rispondendo a una domanda di un giornalista e in relazione alle richieste di alcuni cittadini – il Vicesindaco ha chiarito che l'attuale distribuzione non si è svolta via per via, in un ordine topografico, ma procedendo, per maggior chiarezza organizzativa, secondo le “sezioni di censimento” della rilevazione della popolazione del 2019.

Da rilevare che proprio verso il termine della riunione è rientrato in Autoparco un mezzo della Protezione Civile Comunale con a bordo i volontari della speciale “squadra” incaricata di consegnare fisicamente le mascherine (ma anche di svolgere il servizio di asporto rifiuti) alle persone poste in quarantena domiciliare per essere risultate positive al “Coronavirus”, e perciò muniti di particolari tute protettive bianche. A loro il Vicesindaco Polidori ha rivolto uno speciale ringraziamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento