menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domani Incontro aperto alla Cittadinanza in Consiglio Comunale sul Piano Regolatore Generale di Trieste

INCONTRO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE ALLA CITTADINANZA DELL’ITER CONCERTATIVO SULLA VARIANTE DEL PRGC DEL COMUNE DI TRIESTE: MERCOLEDI’ 18 APRILE, ALLE ORE 18.00, NELLA SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI PIAZZA UNITA’ 4Il Comune di Trieste, per il...

INCONTRO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE ALLA CITTADINANZA DELL'ITER CONCERTATIVO SULLA VARIANTE DEL PRGC DEL COMUNE DI TRIESTE: MERCOLEDI' 18 APRILE, ALLE ORE 18.00, NELLA SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI PIAZZA UNITA' 4

Il Comune di Trieste, per il tramite dell'Assessorato alla Pianificazione Urbana e del relativo Ufficio di Piano, è impegnato nella predisposizione della variante del Piano Regolatore Generale Comunale.

Le attività iniziali, gestite all'interno dell'amministrazione, stanno riguardando nello specifico gli aspetti giuridici, il processo di Valutazione degli effetti Ambientali (VAS) e la fase partecipativa della cittadinanza fortemente voluta dall'amministrazione.

Come ci tiene a sottolineare l'assessore Marchigiani, forte è infatti la convinzione che la redazione di piani e progetti non possa più essere concepita come un'azione calata dall'alto, bensì vada intesa come l'esito di un processo di discussione, condivisione e co-costruzione delle scelte, insieme ai tanti portatori di interessi ma soprattutto insieme alle cittadine e ai cittadini che vivono la città e i suoi quartieri quotidianamente.

Un ruolo importante e fondante di questa nuova fase di rapporto tra l'amministrazione comunale e i propri cittadini lo giocheranno le Circoscrizioni, le quali vedranno, come già avviene per le Giunte itineranti e per il Piano del Traffico, affluire i propri cittadini per interloquire, proporre, discutere le decisioni che li riguardano.

Oltre agli incontri diretti con l'Ufficio di Piano nelle Circoscrizioni, l'amministrazione, al fine di aumentare e supportare il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini, si sta dotando (grazie alla stretta collaborazione con l'Università agli studi di Trieste) anche del supporto di 7 stagisti provenienti dalla Facoltà di Architettura, che saranno il tramite strategico ed operativo tra le Circoscrizioni e l'Ufficio di Piano durante tutta la fase di ascolto e discussione.

Sul sito della rete civica di Trieste, uno spazio internet dedicato, dove trovare tutte le informazioni e le schede da compilare e inviare all'Ufficio di Piano, permetterà anche a chi non potrà recarsi fisicamente nelle Circoscrizioni di fare conoscere i propri desideri e le proprie proposte per via telematica.

Oltre al ruolo delle Circoscrizioni e all'apporto dei cittadini, la fase concertativa prevede l'organizzazione di Tavoli Tematici con tutti i portatori di interessi specifici, in maniera tale da permettere confronti diretti fra aspettative e punti di vista diversi.

Nelle direttive del nuovo Piano regolatore deliberate nel novembre dell'anno scorso tra le finalità di questo nuovo strumento è individuato il perseguimento dello "sviluppo sostenibile"; tra le azioni di ascolto e di condivisione non potranno quindi mancare quelle specificamente dedicate al coinvolgimento di altre amministrazioni (appartenenti alla nostra provincia, ma anche a un ambito territoriale transfrontaliero e regionale più vasto) nelle scelte che riguardano il governo del territorio e la sostenibilità ambientale.

E' così che si cercherà di "cucire su misura" un Piano che tenga conto sia dei "desideri" di ogni singolo cittadino, che della complessità del territorio, dell'economia e della società, dell'ambiente e del paesaggio.

L'amministrazione invita la cittadinanza il 18 Aprile prossimo alle ore 18.00 presso la sala del Consiglio Comunale in Piazza dell'Unità d'Italia 4 al I piano, al fine di conoscere in maniera più approfondita questo nuovo strumento di partecipazione e coinvolgimento democratico alle decisioni che riguardano l'intera collettività.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento