Cronaca

Donna denuncia convivente: costretta alla fame ha rischiato la vita

Donna denuncia il suo convivente per continue violenze e sevizie. Tra le accuse all'uomo, l'averla affamata togliendole anche il cibo e facendole perdere in pochissimo tempo 25 chilogrammi di peso

Immagine di repertorio

Non accade in un luogo sperduto ai margini di una società del Terzo mondo, ma nella civile Trieste: una donna è stata costretta a denunciare per continue vessazioni il suo convivente dopo essere stata sottoposta a violenze fisiche e mentali per mesi. Violenze che sono esplose nell'ultima malsana pretesa dell'uomo che aveva messo a serio rischio la salute e la vita della sua vittima: il divieto anche di mangiare facendole perdere in poco tempo 25 chili.

Perché da quanto denunciato dalla donna, quello che a tutti gli effetti appare un vero e proprio aguzzino, la sottoponeva attraverso violenze fisiche e psicologiche a controlli e umiliazioni continue, anche sul cibo, che le avevano fatto perdere nel giro di pochi mesi ben 25 chilogrammi. Continue anche le richieste di denaro a cui la donna era costretta a cedere senza aprir bocca per non correre il rischio di veder inasprita la sua condizione già prossima alla schiavitù.

Presentatasi alla caserma dei carabinieri di Hermet la donna ha trovato finalmente la forza di liberarsi dal giogo inflitto dal suo aguzzino e denunciare l'orco che le stava spegnendo letteralmente la vita. Rinviato a giudizio dalla Gip Laura Barresi che ha accolto le richieste della Pm Maddalena Chergia del tribunale di Trieste, la prima udienza dibattimentale è prevista per il 17 maggio del 2017 ed è ipotizzabile che i capi d'accusa saranno gravissimi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna denuncia convivente: costretta alla fame ha rischiato la vita

TriestePrima è in caricamento