Cronaca

Dopo il Terremoto nel Pdl Nasce Forza Silvio Trieste

Berlusconi sancisce il ritorno a Forza Italia e rilancia i club; in città nasce Forza Silvio Trieste Lorenzo Giorgi, forzista della prima ora, lo annuncia direttamente dal Teatro Orione a Roma dove ha appena partecipato alla manifestazione...

Berlusconi sancisce il ritorno a Forza Italia e rilancia i club; in città nasce Forza Silvio Trieste

Lorenzo Giorgi, forzista della prima ora, lo annuncia direttamente dal Teatro Orione a Roma dove ha appena partecipato alla manifestazione organizzata dall'Esercito di Silvio (guidato dall'impenditore veneto Simone Furlan in foto con Giorgi): "Anche a Trieste nasce il Club Forza Silvio; un modo chiaro, netto e tempestivo per dimostrare la vicinanza dell'elettorato di Trieste al presidente Silvio Berlusconi. Perchè la lealtà nella vita di ogni giorno, e anche in politica, deve restare un valore distintivo per ogni uomo"

A Forza Silvio Trieste stanno già aderendo molti simpatizzanti triestini tra cui il consigliere circoscrizionale Andrea Giovannini, "Ma - aggiunge Giorgi - vogliamo che tutti i nostri rappresentanti locali e istituzionali aderiscano con entusiasmo al club, anche per poter riportare la politica a servizio ed al confronto dei e con i cittadini"

Ritornando alla giornata di sabato, il rappresentante forzista si sfoga:"Mentre al Consiglio Nazionale del PdL si assiste al tradimento del mandato, alla mancanza di lealtà, all'italico volta faccia, al Teatro Orione di Roma si assiste ad una festa di colori, di intenti, d'entusiasmo e di fedeltà... quella del Popolo di Berlusconi, con le donne e gli uomini dell'Esercito di Silvio sapientemente guidati da Furlan. Un teatro dove Silvio Berlusconi ha potuto trovare affetto, calore, sostegno (intervenendo con una lunga telefonata in diretta ndr) emozionandosi e ringraziando chi come Noi, in un momento cosi difficile, resta in prima linea a difenderlo".

Assieme a Giorgi, uno dei primi ad aderire al movimento ed a formare un "reggimento" in Friuli Venezia Giulia, anche una folta rappresentanza regionale tra cui Fabiano Filippin (assessore comunale a Vajont). "Come si possa avere così poca dignità, come questi personaggi che eletti sotto il simbolo Berlusconi Presidente se ne vanno con tutta tranquillità tradendo il mandato degli elettori nonostante avessero anche firmato, e sbandierato, Il Patto del Parlamentare cioè un impegno a non cambiare partito o creare nuovi gruppi. Almeno ora è ben chiaro - ha concluso Giorgi - chi vuole lavorare per una idea, per il paese, per l'Italia e chi invece solo per difendere la propria poltroncina... tutto sommato ci siamo liberati di un peso morto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il Terremoto nel Pdl Nasce Forza Silvio Trieste

TriestePrima è in caricamento