Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Dritto al Coroneo Romeno a Capo di un Organizzazione Specializzata nella Clonazione dei Bancomat

È stato estradato dalla Slovenia un latitante romeno di 36 anni - A.C.S. le sue iniziali - accusato di associazione per delinquere finalizzata alla clonazione e all'indebito utilizzo di carte di pagamento in tutta Italia e all'estero. L'uomo è...

È stato estradato dalla Slovenia un latitante romeno di 36 anni - A.C.S. le sue iniziali - accusato di associazione per delinquere finalizzata alla clonazione e all'indebito utilizzo di carte di pagamento in tutta Italia e all'estero.

L'uomo è stato preso in consegna ieri all'ex valico di Fernetti dal personale della IV Zona Polizia di Frontiera - Settore di Trieste. Ora si trova nel carcere di via del Coroneo a disposizione dell'autorità giudiziaria.

A.C.S. era destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso esattamente un anno fa dal gip del Tribunale di Torre Annunziata. È ritenuto uno dei capi, promotori e organizzatori di un sodalizio criminale specializzato nel copiare le bande magnetiche di carte di credito e bancomat. I suoi componenti, tutti cittadini romeni, utilizzavano appositi congegni elettronici che applicavano ai distributori bancomat di vari istituti di credito.

Lo scorso fine settimana, durante i consueti controlli di retrovalico della Polizia di Frontiera, sono stati rintracciati due clandestini afghani, poco più che ventenni, all'interno della galleria di Montedoro-Aquilinia. I due sarebbero scesi da un camion arrivato dalla Grecia, per poi proseguire a piedi in direzione di Trieste.

Infine, durante un controllo a Fernetti è stato denunciato un cittadino romeno per uso di atto falso, in quanto alla guida di un'autovettura con falsa copertura assicurativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dritto al Coroneo Romeno a Capo di un Organizzazione Specializzata nella Clonazione dei Bancomat

TriestePrima è in caricamento