menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga, Alcol, Porto Abusivo d'Armi, Furto. I Comunicati dei Carabinieri nel fine Settimana

Nella tarda serata del 13 aprile 2013, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Basovizza, nell’ambito di predisposti servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare riguardo a...

Nella tarda serata del 13 aprile 2013, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Basovizza, nell'ambito di predisposti servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare riguardo a quelli connessi all'abuso di sostanze alcoliche e/o stupefacenti, hanno deferito C.D. triestino classe 1987, sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di ebbrezza.

Nell'arco del pomeriggio del 14 aprile 2013, i Carabinieri del dipendente Nucleo Radiomobile, nel corso di servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere hanno deferito in stato di libertà per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere, V.M., cittadino croato classe 1946, residente a Milano il quale, fermato in Viale Miramare, veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico due cacciaviti ed un paio di forbici.

Il 14 aprile 2013 verso le ore 02.00, in Trieste, Piazza Cavana, nel corso di un servizio coordinato finalizzato al contrasto del fenomeno del traffico di stupefacenti, disposto dal Comando Provinciale di Trieste, i militari delle Stazioni di Scorcola e Tominz unitamente alla Compagnia Intervento Operativo del Battaglione "Veneto" eseguivano una perquisizione nei confronti di G.G., classe 1988 rinvenendo 5.94 grammi di sostanza tipo hashish, asseritamente detenuta per uso personale.
Il predetto veniva segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Il 14 aprile 2013, i Carabinieri della Stazione di Aurisina, a conclusione di accertamenti di P.G., deferivano in stato di libertà V.I. cittadino romeno classe 1980 residente a Torino sorpreso alla guida di un autovettura avente il tagliando della revisione periodica apposto sulla carta di circolazione e la polizza assicurativa artatamente falsificati.
L'autovettura veniva posta sotto sequestro e d affidata in custodia giudiziale.

Il 13 aprile 2013, in Trieste, al termine di attività d'indagine scaturite da una denuncia di furto presentata dal parroco della chiesa "Beata Vergine del Rosario", i militari della Stazione di Trieste - Via Hermet denunciavano in stato di irreperibilità per furto aggravato continuato in concorso, O.S. nato in Jugoslavia classe 1955, pregiudicato senza fissa dimora sorpreso da una telecamera di sorveglianza ad asportare le offerte dei fedeli dalla relativa cassetta. Con lui veniva deferito anche K.J. nato in Jugoslavia classe 1951trovato in possesso di 25? di monete, verosimilmente provento del furto.

Nella serata del 13 aprile 2013, i militari del Nucleo Radiomobile, nell'ambito di predisposti servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare riguardo a quelli connessi all'abuso di sostanze alcoliche e/o stupefacenti, hanno deferito C.C. triestina classe 1985 residente a Duino Aurisina, sorpresa alla guida della propria autovettura in evidente stato di ebbrezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento