A Venezia per un annuncio di lavoro, ragazza di Trieste drogata e violentata

Gli investigatori non escludono che l'uomo sia il responsabile di altri fatti analoghi

foto di repertorio

Arrestato e portato in carcere l'uomo che nel luglio scorso violentò una giovane straniera a Venezia, dopo averla drogata. La donna, residente a Trieste, era stata attirata nella città lagunare con un annuncio di lavoro online. Giunta sul luogo dell'incontro, era stata però stordita e poi abusata dall'uomo. 

L'ordinanza di custodia in carcere - spiega VeneziaToday -, al termine dell'indagine coordinata dalla procura di Venezia, è stata eseguita dalla Polizia di Stato di Trieste, dove la vittima aveva presentato denuncia una volta rientrata in città. Gli investigatori non escludono che l'uomo sia il responsabile di altri fatti analoghi, e stanno cercando riscontri di questo modus operandi in altri episodi simili.

I dettagli dell'operazione saranno illustrati questa mattina, 17 febbraio, in una conferenza stampa negli Uffici della Procura della Repubblica di Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento