"Droghe dello stupro" nei locali a Bologna: nei guai anche un triestino

L'operazione dei Carabinieri è nata dopo la segnalazione di alcuni cittadini. Le quantità sequestrate sul mercato avrebbero fruttato 150mila euro

foto Bologna Today

Una rete di trafficanti di droghe sintetiche è stata smantellata dai Carabinieri del Nucleo Operativo. L'indagine è nata dalle segnalazioni partite dai locali notturni bolognesi e ha portato al fermo di quattro persone, a seguito delle perquisizioni domiciliari: un bolognese di 48 anni, con precedenti di polizia, un cosentino di 38 anni, con precedenti per spaccio, un triestino di 43 anni, e un 52enne di Parma, questi ultimi entrambi incensurati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento, per il triestino è stato emesso un divieto di dimora a Bologna, per altri due sono stati disposti gli arresti domiciliari e per un terzo gli arresti. Si tratta di "insospettabili", lavoratori e imprenditori, che "arrotondavano" vendendo GHB, la cosiddetta "droga dello stupro", cocaina, mefedrone e pentedrone, un quantitativo che immesso sul mercato avrebbe fruttato quasi 150mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Soccorrono un giovane di 21 anni, operatori del 118 aggrediti con pugni e sputi

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • A Trieste "rischio" riammissioni in Slovenia, ecco perché i migranti arrivano a Udine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento