Cronaca

Detenzione droghe leggere, Consiglio regionale: «No alla galera, si pene alternative»

Il documento è stato approvato dal Consiglio regionale a maggioranza

Il Consiglio regionale ha approvato un'iniziativa della maggioranza con la quale si fa voti alle Camere affinché Parlamento e Governo affrontino lo scottante
problema di un ripensamento globale delle pene detentive in Italia e della definizione, in particolare, di misure alternative alla reclusione.

Inoltre, vi è la specifica richiesta che venga calendarizzata la discussione della proposta di legge Fossati di modifica al Testo unico sulla depenalizzazione del consumo di sostanze stupefacenti, di misure alternative alla detenzione e di programmi di riduzione del danno, che è stata depositata il 10 novembre 2015.


Il documento è stato approvato dal Consiglio regionale a maggioranza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenzione droghe leggere, Consiglio regionale: «No alla galera, si pene alternative»

TriestePrima è in caricamento