Due arrestati per droga, uno era coinvolto nell'"Operazione Silos"

I due, un uomo e una donna, cercando di passare inosservati, portavano avanti lo spaccio incontrando i clienti in posti poco frequentati o nell’abitazione della donna. Sono stati scoperti dopo una complessa indagine della Polizia

Due arresti per spaccio e detenzione di droga: una donna e un uomo precedentemente coinvolto nella cosiddetta "Operazione Silos". Un’articolata indagine diretta dalla locale Procura della Repubblica e condotta dagli agenti della Squadra Mobile di Trieste ha permesso, nei giorni scorsi, di procedere all’esecuzione dell’arresto di due persone: M. Z. D. M. (cittadino iracheno di 25 anni residente a Trieste, ma di fatto senza fissa dimora) e M.P., italiana, di 35 anni, residente nel quartiere di Valmaura.

L'indagine

L’indagine, iniziata nel gennaio scorso a seguito di un sequestro di alcuni grammi di marijuana e hashish effettuato a carico della donna da personale in borghese, nei pressi della stazione centrale, è proseguita con vari servizi di appostamento e osservazione, dai quali successivamente è emerso anche il coinvolgimento nel traffico illecito di droga dell’allora compagno M.Z.D.M.

Nuova operazione di Polizia al Silos, sequestrata cocaina e marijuana 

L' "Operazione Silos"

In particolare il cittadino iracheno, già coinvolto nell’Operazione “Silos” dello scorso mese di marzo culminata con l’arresto di numerosi spacciatori sedenti all’interno della fatiscente struttura, è ritenuto responsabile, insieme alla donna, della cessione di una dose di cocaina effettuata nel marzo scorso, nonché della detenzione a fini di spaccio di altre tipologie di sostanze stupefacenti, quali hashish e marijuana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Basso profilo

I due, tenendo costantemente un basso profilo e cercando di passare il più possibile inosservati, portavano avanti l’illecita attività nel capoluogo, occupandosi di incontrare i clienti in posti poco frequentati della città o nell’abitazione della donna. Al termine degli atti di rito, su disposizione del P.M., M.Z.D.M. è stato portato in carcere, mentre la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari.

Silos sequestrato, era una "centrale" della droga: sei arresti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

Torna su
TriestePrima è in caricamento