Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Duino-Aurisina

Duino, persona in arresto cardiaco: salvata dall'auto medica "soppressa" dalla Regione

Abbiamo avuto segnalazione di un fatto di cronaca nella mattina odierna da parte di un nostro lettore che, al di la dell'episodio in se stesso, peraltro risolto positivamente,come fa notare il nostro lettore che ci ha inviato la segnalazione, qualora venisse attuata la riforma sanitaria come come recentemente delineata dalla giunta regione, potrebbe comportare gravissimi disagi all'utenza

Abbiamo avuto segnalazione di un fatto di cronaca nella mattina odierna da parte di un nostro lettore che, al di la dell'episodio in se stesso, peraltro risolto positivamente,come fa notare il nostro lettore che ci ha inviato la segnalazione, qualora venisse attuata la riforma sanitaria come come recentemente delineata dalla giunta regione, potrebbe comportare gravissimi disagi all'utenza

Il lettore, nel posto pubblicato su facebook riferisce che l'episodio è accaduto questa mattina a Duino. Alle 8:44, alla Centrale Operativa (C.O.) del 118 di Trieste, giunge una richiesta di aiuto inerente una persona in arresto cardiaco presso il Collegio Del Mondo Unito a Duino. La C.O. di Trieste dopo l'gli approfondimenti di rito ha provveduto ad inviare sul posto, un'ambulanza di soccorso avanzato che partita dal centro di Trieste, allertando contemporaneamente la C.O. di Gorizia per richiedere anche l'intervento dell' automedica di stanza a Monfalcone, che alle 8.48 parte per Duino dove giunge alle 8.55, in soli 7 minuti.

Appena giunti sul luogo, gli operatori dell'automedica di Monfalcone iniziano le manovre di rianimazione. Il paziente viene subito defibrillato e, dopo un solo shock, riprende il normale battito cardiaco e a respirare in modo autonomo. Gi stessi operatori hanno quindi proceduto con le manovre di stabilizzazione previste dai protocolli. Nel frattempo, e comunque dopo circa 7 minuti che il personale di Monfalcone era intervenuto in modo operativo, consentendo la rianimazione del paziente, è giunto anche il personale dell'ambulanza di Trieste.

Una volta stabilizzato, il paziente è stato trasportato all'ospedale di Cattinara, dove ora sta continuando la sua lotta.

La persona che ci ha segnalato l'episodio, che opera nel campo sanitario nell'ambito degli interventi d'urgenza, tiene a precisare che  se non ci fosse stato il pressochè immediato intervento dell'automedica di Monfalcone, e si fosse dovuto attendere l'arrivo di quella di Trieste (circa 15 minuti anzichè 7), probabilmente le conseguenze del paziente sarebbe state ben più grave.

Detto operatore fa presente che con la ristrutturazione dei servizi sanitari in corso in regione il servizio di intervento d'urgenza a Monfalcone dovrebbe essere soppresso, e a questo punto sorgerebbe spontanea la domanda su cosa sarebbe successo al paziente di Duino.

Nella situazione pre-ristrutturazione il servizio di intervento d'urgenza, e la relativa automedica di Monfalcone copre un territorio della Bassa Goriziana che si estende da Grado a San Canzian, Sagrado, la zona carsica di Doberdò fino a Devetachi, il Vallone a scendere fino alla Ss 14 nonchè alcuni abitati in Provincia dei Trieste come Villaggio del Pescatore, Duino, Sistiana, Visogliano, Ceroglie ecc.  

Interventi d'urgenza come quuello odierno operati dalle strutture di Monfalcone ricorrono ormai con una certa frequenza e sono diventati sempre più numerosi con il passare del tempo.
La ristrutturazione dei servizi sanitari voluti dalla giunta regionale quindi, qualora venisse attuata nel modo previsto, potrebbe comportare possibili conseguenze a carico dell'utenza facendo venire a mancare  la tempestività che in certi frangenti e con certe patologie diventa determinante

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duino, persona in arresto cardiaco: salvata dall'auto medica "soppressa" dalla Regione

TriestePrima è in caricamento