Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Riva Tommaso Gulli

Eataly si svela: 85 posti di lavoro per il negozio "dedicato ai venti" (FOTO TOUR)

Tre piani (più il parcheggio interrato) e 3 mila metri quadrati all'interno dell'ex Magazzino vini recentemente riconsegnato alla città dopo il restauro da parte di CRTrieste per 25 milioni di euro

Martedì 17 gennaio, alle 11, apre al pubblico Eataly a Trieste, nell'ex Magazzino Vini. Sviluppato su 3 piani (più un parcheggio interrato da 50 posti) e 3.000 metri quadrati, in uno spazio da sempre dedicato agli scambi, commercio e ottimi prodotti, è stato concluso da poco il restauro da 25 milioni da parte della Fondazione CRTrieste, progetto curato dall'architetto fiorentino Marco Casamonti dello studio Archea che ha introdotto nella storica struttura una nuova suggestiva, fatta per lo più di vetrate (tra cui la più grande d'Europa che offre uno scorcio incredibile sulla mare). 

VENTI - Eataly Trieste è dedicato ai venti che soffiano sull'Italia, «gli incontri di bellezza che creano un microclima unico al mondo e danno luogo alla straordinaria biodiversità che caratterizza il nostro Paese. Sono tante le storie di venti che si incontrano con il mare e con le tradizioni, dando origine a materie prime di qualità e prodotti enogastronomici d'eccellenza: Eataly Trieste vuole raccontarle tutte, celebrando i prodotti figli del vento e la loro incomparabile bellezza», racconta il patron Oscar Farinetti. A Bora, Libeccio, Grecale e Maestrale, Sergio Staino ha dedicato quattro installazioni ospitate nella "piazza Eataly" (tra Pane e Vino e Illy bar). 

EATALY TRIESTE - Con più di 4.000 prodotti a scaffale, cinque luoghi di ristoro, la caffetteria Illy e l'enoteca grande con le sue oltre mille etichette, «Eataly Trieste vuole raccontare il patrimonio culturale ed enogastronomico che caratterizza un territorio molto particolare, senza confini, multilingua, multicluturale e multireligioso. La ricchezza delle sue tradizioni è un patrimonio prezioso che Eataly si impegna a mettere in risalto ogni giorno con i buoni prodotti locali, le migliori ricette e approfondimenti didattici», spiega il presidente esecutivo Andrea Guerra. Si tratta del 24esimo Eataly nel mondo, che arriva nel decimo anno dall'inaugurazione del primo della storia. 

L'Osteria del Vento propone specialità di terra e di mare, valorizzando i sapori della cucina triestina; un forno a legna sforna poi un ampia scelta di pizze preparate con i migliori ingredienti (tra cui la "Triestina" con zucca, cotto in crosta e cren). Al banco dei Salumi e Formaggi, della Macelleria e Rosticceria, è possibile comprare per portare via, ma anche fermarsi per uno spuntino veloce. La pescheria Fish Academy - La Barcaccia offre una selezione del miglior pescato del giorno, rielaborato in ricette da assaporare con un buon calice di vino o come take-away. Infine il wine bar Pane e Vino è il posto ideale per un aperitivo e rebechin con gli amici o un pranzo veloce a base di taglieri e insalate accompagnati da vini, spritz e cocktail. Non manca il marchio d'eccellenza mondiale nel caffè, ossia il Gran Bar Illy con un ampia scelta di caffetteria; per chiudere in bellezza il cioccolato Domori e il gelato Agrimontana. 

Al piano inferiore c'è l'enoteca con l'ampia scelta di vini, birra e spritz: i grandi nomi nazionali, ma anche i piccoli produttori, con una particolare attenzione al territorio, alla biodiversità e all'ecocompatibilità. Da non dimenticare La Scuola di Eataly Trieste, un'aula didattica da 30 posti dove si svolgono le lezioni, i corsi di cucina, le degustazioni e gli eventi privati. 

Eataly, che darà lavoro a 85 persone (per lo più giovani, preparati in questo ultimo anno che ha preceduto l'inaugurazione del 17 gennaio), sarà aperto dalla domenica al giovedì dalle 9 alle 22.30, mentre venerdì e sabato dalle 9 alle 24. 

FESTA "VIP" - La festa ad invito, che ha riempito l'intero locale, oltre all'aperitivo e la cena di "gala", ha visto il susseguirsi dei consueti discorsi inaugurali: «Doveroso il ringraziamento all'ex sindaco Cosolini e a quello attuale Dipiazza per il supporto del Comune i cui uffici hanno fatto di tutto per concedere le autorizzazioni in tempi strettissimi», hanno detto Farinetti e Antonio De Paolo, responsabile del progetto Eataly Trieste (tra le foto la firma definitiva dell'assessore Giorgi all autorizzazioni necessarie per aprire ufficialmente). 

«Trieste non teme il confronto di Venezia che è cinese ormai: mentre Trieste è dei triestini, consci dei nuovi spazi verso Est ed Ovest. La bellezza a Trieste domina senza fine e in Porto Vecchio dovrà crescere un nuovo borgo e magari creerai un Eataly2», ha suggerito Vittorio Sgarbi a Farinetti. «È bello essere di nuovo con Oscar. Credo che l'Italia intera debba dirgli grazie. Questo è il negozio più bello e credo che i triestini sapranno ringraziarlo», ha commentato Riccardo Illy, seguito poi dal sindaco Roberto Dipiazza: «Nella nostra città che il motto era da sempre "no se pol...". Ma abbiamo dimostrato  invece con le Rive che a Trieste si può... Grazie a tutti quelli che hanno lavorato per questa impresa». È stato poi il turno della presidente Debora Serracchiani: «Eataly è un marchio che darà una grande visibilità al Friuli Venezia Giulia, perché si tratta di un brand italiano noto in tutto il mondo. Trieste, come ha sottolineato la presidente, con Eataly potrà offrire non solo un luogo di grande qualità per il cibo e la cultura enogastronomica, ma vedrà rafforzato lo slancio per presentarsi al meglio davanti alle grandi opportunità di sviluppo che ha davanti: il turismo, che in questi anni ha registrato una grande crescita grazie anche alle navi da crociera, e il riuso dell'area del Porto vecchio, autentica possibilità di crescita economica ed occupazionale per il territorio».

La serata è stata caratterizzata poi anche da una raccolta fondi per l'ospedale pediatrico di Trieste Burlo Garofolo, con il ringraziamento del direttore Gianluigi Scannapieco.

Eataly Trieste (foto di Emanuele Esposito)

Eataly: festa inaugurale (foto di Emanuele Esposito)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eataly si svela: 85 posti di lavoro per il negozio "dedicato ai venti" (FOTO TOUR)

TriestePrima è in caricamento