Cronaca

Chiusura Eaton, Cisint: «Chiedo urgente attivazione di un Tavolo delle istituzioni per la salvaguardia dei posti di lavoro»

La lettera del sindaco di Monfalcone Anna Cisint inviata al ministro Calenda e alla presidente Serracchiani

«La drammatica ed improvvisa scelta di chiudere lo stabilimento di Monfalcone della Eaton, con la conseguente perdita di 200 posti di lavoro conferma l’esigenza, gia? rappresentata peraltro dal Comune di Monfalcone, che le Istituzioni nazionali e regionali competenti attivino, con la massima urgenza, un tavolo di analisi e di definizione degli interventi per dare risposta alle gravi problematiche riguardanti il lavoro e lo sviluppo del monfalconese». Comincia così la lettera del sindaco di Monfalcone Anna Cisint, inviata sabato al ministro Calenda e alla presidente Serracchiani a seguito della scelta di chiudere lo stabilimento della Eaton. Il testo è stato anche riportato sulla sua pagina Facebook.

« Esprimendo il sentire della Comunita? e delle Istituzioni del Territorio, chiedo l’urgente attivazione di un Tavolo delle istituzioni locale, regionale e nazionale, con le parti sociali e gli attori di tutto il sistema produttivo dell’Isontino al fine di affrontare le conseguenze e la risoluzione della salvaguardia dei posti di lavoro della Eaton, nonche? le altre importanti questioni inerenti il lavoro e lo sviluppo economico di Monfalcone e del Territorio» conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura Eaton, Cisint: «Chiedo urgente attivazione di un Tavolo delle istituzioni per la salvaguardia dei posti di lavoro»

TriestePrima è in caricamento