Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Maurizio Lupi per il rush finale di Dipiazza: "Ci auguriamo una vittoria al primo turno"

Secondo l'ex ministro, il sindaco uscente "non aspetta che qualcuno risolva i problemi per lui ed è, come Draghi, per la concretezza della politica". Sul Green Pass: "L'80 per cento degli italiani si è vaccinato, ma di che cosa stiamo parlando?"

"Ci auguriamo una riconferma di Dipiazza al primo turno. Lui, assieme al centrodestra moderato, rappresenta la nostra storia". L'endorsement arriva dall'ex ministro e presidente di Noi con l'Italia Maurizio Lupi. Il deputato è giunto a Trieste nel pomeriggio di oggi 29 settembre, accompagnato da Renzo Tondo e dal candidato al Consiglio comunale Mirko Martini. "Dipiazza non aspetta che qualcuno risolva i problemi per lui - così Lupi - ed è vicino alla novità, che il governo Draghi ha introdotto a livello nazionale, della concretezza della politica". 

Una nuova stagione per i moderati

Da sempre presenza significativa nell'area moderata del centrodestra, Lupi guarda con ottimismo ad una nuova stagione di centrismo. "Dipiazza si sposa con il governo Fedriga che, come abbiamo visto, su alcuni temi (Green Pass) ha riportato per terra la Lega di Salvini". Sia a livello nazionale che a Trieste, secondo il berlusconiano "c'è uno spazio enorme per i moderati". Fratelli d'Italia e la Lega sono "complementari" ad un ragionamento che punta a "far tornare appetibile la nostra proposta. Credo possa rappresentare un segnale importante anche per l'Italia". 

Sulle polemiche del Green Pass: "Stiamo perdendo tempo"

Sul fronte degli investimenti e delle "politiche attive" del lavoro Lupi stuzzica i Cinque Stelle sul reddito di cittadinanza. "Dobbiamo capire che il lavoro lo danno le imprese e non l'assistenzialismo. La sfida è tornare a questo, altrimenti la crescita che stiamo vivendo sarà solo un rimbalzo tecnico clamoroso per poi tornare ad essere la lumaca dell'Europa". Sul tema della certificazione verde e dei vaccini Lupi non le manda a dire: "Per me le polemiche sono inutili. Ci siamo schierati fin da subito a favore del Green Pass. Abbiamo gli strumenti che si chiamano vaccini e tamponi". Guardando alle proteste di piazza contro il Green Pass, l'ex ministro ha concluso così: "Dobbiamo spiegare le ragioni e smettere di rincorrere una minoranza: l'80 per cento degli italiani si è vaccinato, di che cosa continuiamo a discutere?". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maurizio Lupi per il rush finale di Dipiazza: "Ci auguriamo una vittoria al primo turno"

TriestePrima è in caricamento