Cronaca

Elezioni Austria, Serracchiani: «Sospiro di sollievo». Zaia: «Europa non funziona»

Il Governatore del Veneto: «Il tema della destra che avanza in Europa è la chiara dimostrazione che è un'Europa che non funziona»

L'ottava assemblea del Gect (Gruppo europeo di Cooperazione territoriale) Euregio Senza Confini, composto dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dalla Regione Veneto e dal Land della Carinzia (Austria), incentrata sui tema del rafforzamento della collaborazione tra le tre Regioni, si è conclusa lunedì 23 maggio 2016 a Trieste proprio allorché le agenzie di stampa diffondevano la notizia della vittoria di Alexander Van der Bellen nelle elezioni presidenziali austriache. L'argomento è stato oggetto delle domande dei giornalisti nel punto stampa allestito sui lavori del Gect nel Palazzo della Regione Friuli Venezia Giulia. 

Peter Kaiser, presidente del Land della Carinzia, si è detto «molto lieto" dell'esito elettorale, pur precisando che nel suo Paese «la situazione è molto difficile". Compito del nuovo Presidente, in un'Austria divisa a metà nell'esito delle urne, ha aggiunto Kaiser, «sarà ora di andare oltre queste differenze e unire il popolo austriaco».

«Un popolo austriaco unito» è stato auspicato anche dalla presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, che ha manifestato «un sospiro di sollievo rispetto all'esito elettorale», perché un esito diverso «non sarebbe stato utile né per il lavoro che si sta facendo in Europa, né per la gestione dei flussi migratori, né ovviamente per i rapporti tra Austria e Italia». In questo caso Van der Bellen, vincendo su Norbert Hofer, ha «eretto una diga rispetto all'estremismo di destra», ha concluso la presidente del Friuli Venezia Giulia.

Secondo Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, «il tema della destra che avanza in Europa è la chiara dimostrazione che è un'Europa che non funziona ed è altrettanto vero che la partita dell'immigrazione è una partita importante che ha pesato e pesa moltissimo rispetto a un'Europa totalmente latitante».

Le altre domande dei cronisti hanno riguardato i temi specifici della cooperazione (tra cui protezione civile, trasporti, sanità) affrontati nel corso dell'assemblea del Gect, che ha visto la partecipazione anche dei presidenti dei due Consigli regionali, Franco Iacop (Friuli Venezia Giulia) e Roberto Ciambetti (Veneto), e di Dieter Platzer, segretario generale del Land carinziano. I lavori odierni sono stati guidati da Luca Zaia in qualità di presidente di turno del Gect.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Austria, Serracchiani: «Sospiro di sollievo». Zaia: «Europa non funziona»

TriestePrima è in caricamento