menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elisa canta in un Colosseo vuoto per i bambini vittime della guerra in Siria (VIDEO)

La cantante monfalconese, ambasciatrice di Save the Children, si esibisce con la sua canzone "Promettimi" nel decennale dell'inizio della guerra in Siria. Solo nel 2020 quasi 1500 bambini hanno perso la vita o sono stati feriti nel conflitto

Elisa canta in un Colosseo deserto per ricordare i dieci anni dall'inizio della guerra in Siria. La cantante monfalconese e ambasciatrice di Save the Children ha così dato il suo contributo all'allerta diffusa dall'organizzazione cantando la sua canzone "Promettimi".

"Un tempo senza fine che sta distruggendo il futuro di un’intera generazione di bambine e bambini, che nella loro vita non hanno conosciuto altro che bombe e devastazioni". Così Save the Children descrive la guerra in Siria, ricordando che nel solo anno 2020 1454 bambini sono stati feriti o uccisi in Siria, più di 2 milioni di minori sono senza scuola nel paese e oltre 6 milioni sono a rischio fame.

L’evento è stato realizzato il 14 marzo 2021, senza pubblico, prima dell’entrata in vigore del decreto covid del 15 marzo 2021, da Save the Children per riportare l’attenzione pubblica sulla drammatica situazione in Siria, dove da 10 anni si combatte una guerra di cui le prime vittime, come in ogni conflitto, sono i bambini.

"Sono la regata più grande del mondo" Elisa è la voce della Barcolana nel nuovo spot (VIDEO)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Via libera alle visite agli ospiti delle Rsa: ecco le regole

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 90 nuovi casi, nessun decesso a Trieste

  • Cronaca

    Incendio in via Belpoggio: evacuato lo stabile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento